News

Indice articoli

Calendario Aperiready nuova stagione:
- 23 settembre 
- 22 ottobre 
- 25 novembre 
- 16 dicembre 
- 27 gennaio 
- 24 febbraio 
- 24 marzo
- 21 aprile
************************************************************************************************************************************************************
 
Prosegue la pubblicazione delle foto del nostro contest!
Abbiamo ricevuto 85 immagini della nostra splendida città e come promesso ora diventeranno le nostre cover mensili della pagina facebook. Grazie della vostra partecipazione ed ora ReADy, Steady, Post! Ringraziamo @GiovannaTagliabue per lo scatto!
#ReADyNovara #ReADyShoot #Novara #contestfotografico #associazioneReADy
 
APRILE 2021 GIOVANNA TAGLIABUE
 
************************************************************************************************************************************************************
 
È sabato di Pasqua, #ReadyToRead?  #26
COMINCIA COSì
Si pensa che l’hygge sia strettamente connesso all’identità nazionale danese ma nella sua essenza non è prerogativa esclusiva della Danimarca: è qualcosa di universale. L’hygge è per tutti - chiunque voi siate, dovunque viviate.
Marie Tourell Soderberg
Hygge
Il metodo danese per vivere felici
Newton Compton editori
“Hygge è una parola quasi intraducibile, che si potrebbe descrivere come intimità, calore, accoglienza”. In questa vigilia di Pasqua, che stiamo vivendo tra il desiderio di rinnovamento e una quotidianità impegnativa, un libro che è una ispirazione a godere delle piccole cose, gli affetti più cari, la luce, la casa, il riposo, la natura. Mai come ora ne abbiamo bisogno! I più cari auguri #hygge a tutte voi
IN SINTESI 
Un approccio accogliente alla vita
PER CHI 
Per chi sceglie di vedere ciò che c’è
#leggere #lettura #libri #librialfemminile #letturaalfemminile #piccolecose #associazioneready #readynovara
 
************************************************************************************************************************************************************
 
ReADygirls, sì non è ancora domenica.. ma vista la ricorrenza di questa settimana, abbiamo pensato di anticipare oggi il nostro #ReADytoCook #4  , perché la ricetta che ci presenta Raffaella Bisconti - blogger “Una Manager ai fornelli” - è qualcosa di tipico della Pasqua e possiamo così reperire gli ingredienti necessari per tempo.
Il Novariello (Casatiello light di Novara) è un grande lievitato, il cui nome nasce da un’idea di un cugino napoletano di Raffaella, che sentita la versione di Casatiello senza la “sugna” (strutto) e con la farina integrale, ha suggerito il nome di “Novariello” . Di fatto il casatiello è la tipica torta rustica napoletana. Rappresenta la Pasqua - di cui ne conserva i simboli: il salame, il pecorino, e sopratutto le uova fissate con delle croci di pasta.
Le tempistiche di realizzazione non sono brevi, ma guardate il risultato! Oltre alla bontà, un’estrema bellezza e il trionfo della convivialità 
INGREDIENTI
Per l’impasto:
600 gr farina integrale; 350 ml acqua; 12.5 gr lievito di birra fresco (ovvero mezzo panetto); 1 bicchiere olio evo; 10 gr sale; 1 pizzico pepe nero; 6 uova
Per il ripieno:
100 gr provolone dolce; Mezza provola affumicata; 100 gr salame tipo Napoli; 100 gr prosciutto cotto a dadini; 2 cucchiai pecorino gratuggiato
TEMPO NECESSARIO: 35 min per la preparazione; 3 ore di riposo ; 45 min per la cottura
PREPARAZIONE: sciogliete il lievito di birra fresco in 100 ml di acqua (presi dal totale) ed unitevi altrettanta farina. Stemperate bene, con una forchetta, il lievito nel piccolo impasto. Lasciate riposare qualche minuto.
Procedete poi con il resto della farina e con l’acqua. Incorporatele pian piano, sempre con la forchetta, stando attenti a non fare grumi. Non aggiungete subito sale e pepe, poichè il sale inibisce un po’ la lievitazione, attendete verso la fine, quando inizierete anche ad aggiungere l’olio.
A questo punto iniziate ad utilizzare le mani! Come faceva la nonna, impastate con energia per almeno 15-20 minuti. Dovrete sentire l’impasto ben compatto. Continuate a richiuderlo su se stesso finchè le mani saranno pulite e l’impasto non risulterà più assolutamente appiccicoso. Formate una palla, lasciatela riposare e lievitare in un ampia ciotola, coperta con un canovaccio, nel forno leggermente tiepido per 3 ore fino a che l’impasto avra più che raddoppiato il suo volume. Lavoratelo velocemente ancora un po’ e poi stendetelo con un mattarello su un piano infarinato, tagliate i lati in modo che siano ben dritti e con l’impasto residuo create una pallina, che poi vi servirà.
Disponete il ripieno sull’impasto e poi chiudetelo arrotolandolo e avendo cura di sigillare bene la chiusura con le dita. Una volta ben farcito e richiuso, disponete delicatamente il vostro rotolo nella forma per ciambella antiaderente precedentemente imburrata e infarinata. Prendete le sei uova e disponetele sull’impasto cercando di creare una piccola conca con un cucchiaio dove inserirle. Stendete la pasta rimasta e create delle piccole striscioline, ponetele sopra le uova formando una piccola croce. Ecco pronto il Novariello per esser infornato: porre in forno preriscaldato ventilato a 180gradi per almeno 40 minuti. Lasciate riposare il vostro Casatiello prima di toglierlo dallo stampo.
#buoncibo #beReADy #associazioneReADy #novariello #foodlovers #chefnovaresi #chefdonne #cooking #unamanageraifornelli
 
************************************************************************************************************************************************************
 
#ReADytoLead
“Investire nell’ambiente è un dovere” sono le parole di Veronica De Angelis, romana, 36 anni, imprenditrice green e fondatrice di Yourban2030, che nel 2018 ha deciso di investire in prima persona sulla sostenibilità, affiancandola all’arte e alla creatività.
È lei la nostra #ReADytoLead odierna, perché “💚” è il futuro di tutti noi.
Grande passione per i viaggi, per la natura, per la bellezza, Veronica De Angelis si è laureata in Scienze Politiche, per poi conseguire un Master in Real Estate and Finance. L’esperienza newyorkese in ambito immobiliare l’ha portata a realizzare quanto l’arte sia un vero e proprio strumento di rigenerazione sociale ed urbana. Da qui, con l’obiettivo di creare benessere collettivo, è ripartita proprio dalla sua città natale Roma e ha supportato con la sua azienda il progetto di creazione di un murale antismog, che purifica l’aria e abbellisce la città. Ne è nato “Hunting Pollution” tra Via del Porto Fluviale e Via delle Conce, che è il più grande murale green d’Europa realizzato con Airlite, una speciale pittura in grado di assorbire ed eliminare l’inquinamento atmosferico. Il soggetto dell’enorme dipinto realizzato dall’artista Iena Cruz è un airone alto cinque piani, il cui effetto green è pari a quello di più di trenta alberi Veronica De Angelis ha ora altri progetti simili in avvio a Milano e ad Amsterdam per promuovere il cambiamento attraverso interventi concreti nelle città e portare avanti parallelamente la cura, la vivibilità del territorio, la qualità della vita e la riqualificazione urbana.
#streetartrigenerativa #greeneconomy #huntingpollution
 
************************************************************************************************************************************************************
ReADygirls, annotatevi questa data: 16 aprile.
Sarà la data del nostro prossimo AperiReADy e torneremo a parlarvi di donne e di progetti per sostenerle insieme ad AIED Novara e Fondazione Comunità Novarese Onlus.
#donneperledonne #noiperglialtri #savethedate #ReADytoHelp #AssociazioneReADy
 
evento aied
 
************************************************************************************************************************************************************
 
Buona domenica, ReADygirls!  #ReADytoCook #3 
Ricetta oggi di Gaia Cesti , giovanissima ed intraprendente ceranese, che terminati gli studi liceali, ha seguito il suo interesse per la cucina e nelle settimane scorse si è aggiudicata il primo premio della challenge indetta dalla sede milanese di Accademia Italiana Chef (dove lei oggi studia) per la Giornata Internazionale dei Diritti della Donna 2021 con un “Polpo in Zona Gialla”, ossia polpo su crema di asparagi e zafferano, con cialda croccante di grana e uovo mimosa.
Cosa significa per lei cucinare ?
“La cucina è felicità e spensieratezza, quando sono triste cucino, quando sono felice cucino, cucinare è ciò che mi fa star bene, ma la cosa ancora più entusiasmante è il pensiero di rendere più bello un particolare momento della vita di altre persone proprio tramite i miei piatti, creati col cuore”.
La sua ricetta odierna: Tartare di manzo, mozzarella di bufala e fragole 
con pesto di pistacchi e finocchietto selvatico
INGREDIENTI (per 4 persone)
* Per la Tartare:
240g di filetto di manzo
160g di mozzarrella di bufala campana
120g di fragole
Sale
Pepe bianco
* Per il pesto di pistacchi:
Una bustina di pistacchi pelati non salati
Mezzo cucchiai di finocchietto selvatico
Olio extra vergine di oliva
Zucchero (se necessario)
Sale
TEMPO NECESSARIO: 35 min
PREPARAZIONE: in primis preparate il pesto di pistacchi, possibilmente usando un mortaio, all'interno del quale metterete i pistacchi e il finocchietto (se non lo avete, meglio non metterlo piuttosto che sostituirlo con altre erbette che poco si abbinano ai pistacchi) e poi, con il pestello, riducete il tutto in piccolissimi pezzi.
Successivamente aggiungere un paio di cucchiai di olio extravergine e un pizzico di sale e, sempre con il pestello, continuate ad amalgamare il tutto (nel caso all’assaggio, ci fosse una nota d'amaro, aggiungete un pizzico di zucchero, quel tanto che basta a bilanciare). Dedicatevi poi alla mozzarella, tagliatela a dadini piuttosto piccoli e metteteli su un tagliere inclinato, in modo che possano perdere buona parte del loro siero, che altrimenti bagnerebbe troppo la tartare.
Prendete la carne, eliminate tutti i residui di grasso, poi tagliatela a dadini, piccoli tanto quanto quelli di mozzarella, e metteteli in una ciotolina, salandoli e pepandoli.
Tagliate a dadini, della stessa misura, anche le fragole e unitele nella ciotolina dove avete messo la carne e date una prima mescolata.
Unite tre o quattro cucchiaini di pesto di pistacchi e finocchietto e mescolate nuovamente. Prendete poi uno stampo circolare (io ho utiluzzaro un coppa pasta 7cm) e mettetelo sul piatto; fate sul fondo un strato di carne e fragole, premete per bene, in modo da compattare il tutto, poi sopra alla carne e alle fragole, fate uno strato con i dadini di mozzarella, fino ad arrivare al bordo superiore dello stampo (senza questa volta premere troppo, altrimenti il siero residuo della mozzarella colerebbe fuori, bagnando la carne sottostante).
Togliete delicatamente lo stampo, poi date ancora una leggera macinata di pepe.
Portate in tavola e...Buon appetito!
#buoncibo #beReADy #associazioneReADy #youngReADy #foodlover
 
************************************************************************************************************************************************************
È sabato, #ReADytoRead?  #25
Per celebrare il ‘mese delle donne’, dedichiamo le uscite di ReADytoRead di marzo alle scrittrici novaresi. Le abbiamo incontrate per chiacchierare dei loro libri e della loro passione per la scrittura. Questa settimana, Parla piano se parli d’amore di Simona Arrigoni
COMINCIA COSì 
8 giugno 2008
Aurora, mia amata Aurora,
quanto è difficile scriverti questa lettera. Ma è l’unico modo per dare forma ai miei pensieri. Mi viene in mente quel sonetto di Shakespeare, il tuo preferito: non puoi allontanarti oltre il confine dei miei pensieri ed essi sono con te. Mi pare recitasse più o meno così. Quel che è certo è che in quei pensieri ci troveremo sempre. Il mio tempo con te, con voi, con la nostra meravigliosa seppur complicata famiglia, sta finendo.
Simona Arrigoni
Parla piano se parli d’amore
Interlinea
Aurora è molto arrabbiata. Eppure percorre con tenacia tutte le pagine del libro di cui è protagonista andando verso l’amore. Ben decisa a seguire la sua vocazione, diventare una insegnare di lettere: per proteggere il suo sogno, è disposta ad accogliere l’incertezza, a rimanere precaria, a guadagnare meno. Tutto pur di fare ciò che vuole veramente, pur di fare ciò che ama.
“C’è una legge che vince su tutto. È la legge dell’amore”. Parla piano se parli d’amore è il secondo romanzo di Simona, autrice, giornalista, scrittrice, conduttrice tv e radiofonica, innamorata della nostra città: “Nulla è più forte della forza dell’amore. Spesso ci concentriamo su quello che crediamo ci dia sicurezza, la casa, la famiglia, il lavoro, ma cosa sostiene davvero tutto? In realtà tutto questo è precario, l’unica cosa certa è che siamo nati, il resto può cambiare, può scomparire. Cosa, invece, ci accompagna e alimenta la nostra anima? Cosa va al di là di tutto? L’energia dell’amore, un elemento che a volte sottovalutiamo e invece è l’unica cosa che resta”.
Simona, la storia di Aurora, il personaggio del tuo libro sembra proprio la metafora di questa tua visione: “Sì, sì, è un emblema, Aurora, ventiquatrenne, vive un dolore enorme, la perdita della madre. La sua storia con Alessandro, il fidanzato, finisce. Il lavoro che vorrebbe non arriva. Si trova in una situazione provvisoria, incerta, ma continua a sognare. La accompagniamo nella sua evoluzione, tra i 24 e i 34 anni, cresce, matura. In questo percorso ha attorno a sé affetti, amici che la spingono verso la vita, verso l’amore, oltre la paura, oltre la rabbia”.
Aurora ci apre la strada, insomma, tutti noi vorremmo andare verso l’amore: “È importante imparare ad amare prima noi stessi per amare chi abbiamo attorno. Togliere la spazzatura dall’anima, pulire, lasciar andare. È la cosa più difficile da fare. Vivere. È vivendo che costruiamo il futuro, seguendo ciò che fa star bene la nostra anima”.
Anche tu hai seguito ciò che fa star bene la tua anima, Simona: “Amo il mio lavoro, sì, la mia storia è la storia di una grande passione. Di rinunce, di difficoltà anche, ma credo che quando desideri veramente qualcosa, nulla è impossibile”.
A sentirti parlare, riconosciamo l’Aurora che c’è in te! Forte, con una marcia in più, indipendente, capace di dare valore alle persone più care. Grazie Simona: parlando piano ti diciamo che leggeremo il tuo libro e che ti aspettiamo a uno dei nostri AperiReady!
IN SINTESI 
“Se tra l’insicurezza e la paura ci mettessimo semplicemente la vita?”
PER CHI
Per chi fa la scelta più folle e ama: incondizionatamente, immensamente, fottutamente, ma ama
LE SCELTE DI SIMONA 
Luoghi di Novara preferiti
La chiesa e l’oratorio di Santa Rita
La Cupola, che è il mio faro
Ultimi libri letti (insieme)
Aspettami fino all’ultima pagina, Sofia Rei
Finché il caffè è caldo, Toshikazu Kawaguchi
Basta un caffè per essere felici, Toshikazu Kawaguchi
Colore preferito
Bianco
Cibo preferito
Verdure fresche dell’orto
Mare o montagna
Mare
Sogni nel cassetto
Dedicarmi agli affetti più cari nel migliore dei modi
Una trasmissione tv sulla disabilità
Una trasmissione tv sul mondo dei libri
#parlapianoseparlidamore #vicinoalcuore #ariapulita
#autricinovaresi #scrittricinovaresi #AssociazioneReady #ReadyNovara
Simona Arrigoni - Vicino al cuore Interlinea Edizioni
 
************************************************************************************************************************************************************
 
ReADytoWrite? #11
Vi aspettiamo questa sera sul canale IG @ready_novara dalle 20.45 alle 21.00
Appuntamento con la nostra rubrica live sulla #scrittura, per dedicare del tempo a noi stesse e #scrivere insieme il #DiarioDellaGratitudine
Cosa vi occorre?
Un quaderno, taccuino, blocco o fogli bianchi di ogni genere abbiate in casa
Una penna
Decidere di regalarvi un quarto d’ora
#ReADytoWrite è curata da Consuelo Vignarelli, giornalista, formatrice e founder di CosaCome
Ci vediamo dopo
#AssociazioneReADy #ReADynovara
 
************************************************************************************************************************************************************
 
#BabyReADytoLead
Dimostrare flessibilità e resilienza a 10 anni è ammirevole. È la storia di Fiammetta, che oggi vi raccontiamo nella nostra rubrica dedicata alla leadership, perché quelle doti ne fanno una “leader” di domani. Fiammetta è una bimba che frequenta la quarta elementare alla primaria di Mezzolombardo in Trentino.  Ma la sua aula, da che la scuola ha chiuso a causa del Covid-19, è diventata un pascolo. Da un paio di settimane Fiammetta fa didattica a distanza a 1.000 metri di altezza, in mezzo alla natura e agli animali, seguendo il papà Massimiliano che alleva circa 350 capre, mentre la mamma fa l'operatrice sociosanitaria e ovviamente non può portarla con sé. Così Fiammetta ogni giorno mette il computer su un tavolino in piano e poi entra subito in video lezione, prepara i quaderni e ci pone su anche un sassolino altrimenti il vento le gira le pagine.
“È bello, mi dà ispirazione per scrivere stare in questo posto a contatto con la natura e gli animali” dice la bambina, che ha le idee molto chiare anche sul suo futuro: "Da grande vorrei fare l'agente forestale a cavallo, perché i forestali stanno nella natura .. e poi perché adoro i cavalli”. #futureleaders #ReADytoLead
 
************************************************************************************************************************************************************
A grande richiesta, al nostro prossimo AperiReADy parleremo di #comunicazione per #professioniste e #microimprese!
⁉️Stanche di dovervi districare tra post Facebook e storie Instagram?
⁉️Sempre in dubbio su come sia meglio comunicare quello che fate?
⁉️Vorreste avere qualche "trucco del mestiere" a disposizione?
⁉️Avete un'associazione e volete dare quello sprint in più alle vostre attività?
Il 25 MARZO dalle 21.00 alle 21.40 l'associazione #ReADy vi aspetta per un incontro piacevole e con tante 💡chicche speciali della nostra ospite IolanIolanda Saia!Iolanda Saiaconsigli utili e pratici da attuare subito, come piace a noi ..
✔️ReADy, ✔️Steady, ✔️GO!
Per prenotare il vostro posto in prima fila inviate subito una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La serata è libera e gratuita
Per i partecipanti, abbiamo preparato un  regalo esclusivo! Vi aspettiamo!
 
evento comunicazione
 
************************************************************************************************************************************************************
 
ReADygirls, siete pronte per realizzare una nuova ricetta?
#ReADytoCook #2
Oggi vi presentiamo un’altra Top-ReADy : Claudia Fonio, giovane imprenditrice, che guida a Sozzago “Al Pum Rus - Agriturismo” (ne ha legato il nome alla storia della sua famiglia , “la mela rossa” nel dialetto novarese).
La famiglia Fonio agli inizi degli anni Ottanta diede avvio alla coltivazione delle piante di mele e tutt’oggi l’azienda agricola pur spaziando nella risicoltura, porta avanti la raccolta delle mele.
La sua cucina ?
“Al Pum Rus” vegetariano e carnivoro trovano un luogo di incontro. Il progetto è frutto della collaborazione con i soci della cooperativa agricola, con prodotti di aziende del territorio novarese e non, ma soprattutto si dà particolare attenzione alla stagionalità delle materie prime.
In questi giorni, date le restrizioni, la sua cucina è comunque operativa con un super “DELIVERUS” service (provatelo! )
https://www.alpumrus.it/
Ed oggi cosa ci propone ?
Gnocchi di ricotta del “Pum Rus” con polpette di Fassona al Gorgonzola
INGREDIENTI per 4 persone:
Per gli Gnocchi:
* 250 gr. Ricotta fresca
* 1 uovo
* 100 gr. Di Parmigiano reggiano
* 125 gr. Di farina di grano tenero
* 300 gr. Pomodorini
* 100 gr. Panna liquida
* Oli evo q.b.
* Sale q.b.
* Basilico q.b
* Uno spicchio di aglio
Per le polpette:
* 350 gr. Di Fassona
* 40 gr. Di Gorgonzola dolce
TEMPO NECESSARIO :
40 minuti
PREPARAZIONE :
Accendere il forno e portarlo a 180° C.
Per la preparazione delle polpette, tagliare il Gorgonzola e formare 12 cubetti. Dividere il macinato di Fassona in 12 parti, formare delle palline ed inserire il Gorgonzola all’ interno delle polpette, modellandole con le mani.
Riporre le polpette in una teglia con carta forno e cuocerle in forno per 10 minuti.
Nel frattempo, tagliare in 4 parti i pomodorini. Prendere una padella larga, aggiungere olio evo, far soffriggere l’aglio in camicia; quando sarà ben dorato, toglierlo e aggiungere i pomodorini. Farli appassire e aggiungere la panna, il basilico e le polpette.
Per la preparazione degli gnocchi invece, prendere una ciotola ampia e unire formaggio, farina, ricotta, e uova; impastare fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto.
Dividere l’impasto in 6 parti, prendere una parte e lavorarla fino ad ottenere un filoncino spesso due centimetri, aiutandosi con della farina. Tagliare con una spatolina il filoncino a tocchetti.
Man mano che preparate gli gnocchi, sistemateli su un vassoio infarinato.
Portare l’acqua ad ebollizione con il sale e cuocete gli gnocchi fino a quando verranno a galla.
Scolare gli gnocchi e aggiungerli al sugo.
Decorarli con una foglia di basilico e con le polpette belle in vista.
Buon appetito 
#chefdonnaincucina #ReADytoCook #AssociazioneReADy
 
************************************************************************************************************************************************************
 
È sabato, #ReADytoRead? #24
Per celebrare il ‘mese delle donne’ dedichiamo le uscite di ReADytoRead di marzo alle scrittrici novaresi. Le abbiamo incontrate per chiacchierare dei loro libri e della loro passione per la scrittura. Questa settimana, Mettiti le mutande comode di Jessica De Giuli, uscito il 25 febbraio
COMINCIA COSì
Questo non è un romanzo. Non è nemmeno un trattato scientifico e tantomeno può essere considerato un manuale.
Questo è un insieme di parole, libere, che si compongono al solo scopo di offrire degli spunti di riflessione e, perché no, strappare qua e là una risata alla lettrice o al lettore.
Chi vi sta scrivendo non ha fatto nulla di eccezionale per il genere umano.
Jessica De Giuli
Mettiti le mutande comode
Segni e Parole
“Questo libro è molto incentrato sull’aspetto femminile della vita. È nato come promemoria per me stessa, di un percorso che ho fatto e che cho scelto di narrare con un tono anche ironico, io amo sdrammatizzare. Ho iniziato a fare riflessioni, che erano lì da un po’ e, una volta alla settimana, prendevo il mio PC e le mettevo nero su bianco”
Per Jessica - consulente informatico, soccorritrice in Croce Rossa, con un percorso di studi in farmacia e naturopatia - è stata una necessità scrivere queste parole.
Scrivi che ti scrivi, ha cominciato a condividere questi pensieri con le sue amiche, con la sua mamma e, questa condivisione, è diventata una sorta di appuntamento settimanale: “Le mie amiche mi chiedevano quale fosse il capitolo nuovo, si aspettavano la continuazione. Vedere che queste mie parole suscitavano in loro emozioni è stata la base che mi ha fatto portare a termine il libro…”. E, difatti, il libro di Jessica è dedicato alle donne della sua vita e anche la prefazione è firmata di una donna, novarese, Anna Carluccio
Il libro è basato su una vita normale, di una donna, mamma, moglie, tra casa, lavoro, impegni, mancanza di tempo: “Ho avuto, nella mia storia, un momento di crash e, guardandomi intorno, mi sentivo in colpa. Avevo una bella famiglia, una bella bambina, il lavoro. Oggettivamente, non avrei dovuto avere ragioni per stare male, ma stavo male. Quando ho cominciato a stare meglio, dopo un lavoro su di me, mi sono interrogata su questo e ho guardato fuori, vedendo tante altre donne ‘incastrate’. Con la necessità di cercare le loro ‘mutande comode’ per superare le costrizioni. Se avessi avuto tra le mani un libro come questo, scritto da un’altra donna, forse avrei impiegato molto di meno a riprendermi”
È la tua visione Jessica, quello che definisci un modo di vivere con le mutande un po’ più comode? “Sì, sì. Per esempio, tenere lo sguardo sui nostri bisogni più profondi, vivere in un modo più semplice, più umano. Da sempre, quando mi vesto, evito le costrizioni… da sempre… Se la mia mamma mi obbligava a mettere la gonnellina, per esempio, mi spogliavo in mezzo alla strada. Ne ho fatto una metafora di vita”
Grazie Jessica, ci mettiamo comode a leggere il tuo libro e ti aspettiamo a uno dei nostri AperiReady!
IN SINTESI 
Una metafora che ci conduce in un viaggio tra le emozioni
PER CHI 
Per chi ama seguire ciò che sente
LE SCELTE DI JESSICA
Luogo di Novara preferito
Monte della croce di Fosseno
Ultimo libro letto
Il destino si chiama Clotilde, Giovanni Guareschi
Colore preferito
Blu
Cibo preferito
Non ho un cibo preferito
Mare o montagna
Montagna
Sogno nel cassetto
Ho più sogni che cassetti
#mettitilemutandecomode #autricinovaresi #scrittricinovaresi
#AssociazioneReady #ReadyNovara
 
************************************************************************************************************************************************************
 
ReADytoWrite? #10
Vi aspettiamo questa sera sul canale IG @ready_novara dalle 20.45 alle 21.00
Appuntamento con la nostra rubrica live sulla #scrittura, per dedicare del tempo a noi stesse e #scrivere insieme il #DiarioDellaGratitudine
Cosa vi occorre?
Un quaderno, taccuino, blocco o fogli bianchi di ogni genere abbiate in casa
Una penna
Decidere di regalarvi un quarto d’ora
#ReADytoWrite è curata da Consuelo Vignarelli, nostra socia fondatrice, giornalista, formatrice e founder di CosaCome
Ci vediamo dopo
#AssociazioneReADy #ReADynovara
 
************************************************************************************************************************************************************
 
#ReADytoLead #inspirationalwoman
🇮🇹Italy’s Ambassador to the United States: sì, sarà lei Mariangela Zappia, la nuova ambasciatrice a Washington, un ruolo chiave nello scenario geo-politico dell’Alleanza Atlantica ed un grande riconoscimento al suo encomiabile lavoro svolto alle Nazioni Unite negli ultimi anni.
Nata a Viadana nel 1959, Mariangela Zappia si è laureata in Scienze politiche all’Università di Firenze nel 1981 e poi ha conseguito un master in Diplomazia e politica internazionale. Nel giugno 2014 il Consiglio dei ministri la nomina rappresentante permanente presso il Consiglio atlantico a Bruxelles, prima donna a ricoprire l’incarico, e nel 2018 la prima in 70 anni a rappresentare l'Italia alle Nazioni Unite.
Membra attiva dell’International Gender Champions Network, che si propone di promuovere la parità di genere e la partecipazione delle donne nei processi decisionali in tutti i settori.
Nel giugno 2019 le è stata conferita la “Mela d’Oro”, un riconoscimento assegnato dalla Fondazione Marisa Bellisario alle donne che si sono contraddistinte per il loro contributo, a livello nazionale e internazionale, in istituzioni pubbliche, management, scienza, economia, cultura, media e sport
Quando fu nominata ambasciatrice alla Nato disse: «Cosa provo? Il grande orgoglio di un incarico così importante, ma anche la consapevolezza di non aver lasciato indietro nessuno…».
#esempiopertutteledonne #steptowardsgenderequality
 
************************************************************************************************************************************************************
 
ReADygirls, nel nostro ultimo aperitivo online vi abbiamo promesso qualche novità .. ecco la prima
La tavola è un luogo di incontro, una fonte di nutrimento, ma anche sicurezza e soddisfazione. ( L.Colwin)
A partire da oggi, la domenica sui nostri social #ReADytoCook
rigorosamente in collaborazione con Chef Donne.
Ad inaugurare la nostra rubrica Raffaella Bisconti
La sua cucina ?
Una cucina “fast&chic” che valorizza i prodotti della terra e che stupisce per la sua semplicità.
Raffaella è in primis un Fisico, di mestiere una Manager (OrtoFood) ed ai Fornelli si destreggia ottimamente per passione!
Ha creato un blog che esprime e racchiude tutto questo : https://blog.giallozafferano.it/unamanageraifornelli/
Siete pronte per realizzare la sua ricetta ?
PESTO DI CIUFFI DI CAROTE
INGREDIENTI :
* Un mazzo di carote ciuffo da circa 1kg (q.tà del ciuffo minima 100/120gr)
* Uno spicchio d’aglio
* Una decina di noci sgusciate (o mandorle se lo preferite più dolce)
* 2 cucchiai rasi di pecorino
* 100ml circa di Olio EVO
* Un pizzico di sale
TEMPO NECESSARIO :
* 10 minuti
PREPARAZIONE :
Lavate bene i ciuffi delle carote, togliendo eventuali gambi troppo spessi. Asciugateli rapidamente in modo che poi non portino troppa acqua nel pesto. Frullate per pochi secondi i ciuffi con olio, aglio, pecorino, finchè otterrete la consistenza desiderata. Raffaella preferisce lasciare a vista qualche piccolo pezzetto di noci, per dare più consistenza al pesto. Assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale (Normalmente non se ne aggiunge se si usa il pecorino, perché risulta già molto saporito).
Raffaella ha condito questo pesto con degli gnocchi (la foto è proprio da acquolina in bocca , vero?); vi rimandiamo al suo blog perché lì troverete anche la ricetta per fare gli gnocchi in casa.. superfacili
https://blog.giallozafferano.it/.../gnocchi-di-patate.../
#comfortfood #fast&chic #prodottidelterritorio #chefdonnaincucina #ReADytoCook #AssociazioneReADy
 
************************************************************************************************************************************************************
 
È sabato, #ReADytoRead? #23 
Per celebrare il ‘mese delle donne’, dedichiamo le uscite di #ReADytoRead di marzo alle scrittrici novaresi. Le abbiamo incontrate per chiacchierare dei loro libri e della loro passione per la scrittura. Questa settimana, Raffaella La Villa - L'ombra dentro
COMINCIA COSì
Giulia. Allo specchio la pelle così liscia e chiara quasi si confonde con la seta del vestito. Nel cristallo degli occhi brilla una specie di febbre, ma non è più dolore. L’angoscia violenta, da togliere il fiato, è finalmente scivolata via, oltre la coscienza, come un torrente che sprofonda nel terreno dopo la sua stagione di follia. Ne percepisce appena la vibrazione sorda. Si morde le labbra senza trucco che si accendono di rosa. È quasi pronta per la trasformazione …
Raffaella La Villa
L’ombra dentro
Eclissi
Siamo a Novara. Un’agente immobiliare, con studi in psicologia, indaga seguendo una sensazione provata nel corso di una visita a una casa che le affidano per la vendita: “Sono appassionata di case, leggo le pagine e i giornali di annunci immobiliari da cima a fondo, senza saltare una riga. A volte fisso degli appuntamenti e vado anche a vederle. E sono appassionata di noir, lettrice e scrittrice”. Con vari racconti pubblicati e premi ottenuti aggiungiamo noi.
È la somma di queste due passioni, le case e il noir, il giallo, l’introspezione psicologica - così Raffaella ci ha raccontato - la miccia che innesca il disegno di Ines Lama, la detective-agente immobiliare protagonista di L’ombra dentro, che ha una particolare caratteristica: “Ines ha una capacità intuitiva particolare, una caratteristica molto femminile. Che trova anche alleati attorno a sé: Luca, un tecnico informatico che la supporta nella ricerca, mentre il compagno poliziotto le suggerisce di farsi i fatti propri”.
Raffaella, insegnante di francese al Liceo Linguistico cittadino, è al primo romanzo, dopo una ricerca approfondita della propria cifra espressiva e molti racconti e premi ricevuti. La grande passione per la scrittura e la lettura l’ha portata a essere tra i fondatori di Novara Noir, uno dei gruppi di lettura presso il Circolo dei Lettori della nostra città.
Ines, indagando si trova coinvolta in una storia di manipolazione, dove vittima e carnefice sono complici involontari: “Desideravo scrivere una storia che parlasse di qualcosa di vivo. Raccontare di esperienze connesse con la realtà, connesse con ciò che vivono le donne, per esempio la maternità e anche con ciò che le donne subiscono. Approfondire il tema della fragilità femminile che può sfociare in relazioni dove diventano complici inconsapevoli. Volevo farlo attraverso la narrazione, dal momento che esistono già molti dibattiti, pubblicazioni, saggi… Un tema delicato. Che, per me, implica la necessità che la vittima compia un percorso per rompere il cerchio”.
E infatti la protagonista del tuo libro dovrà esplorare le ombre che ha dentro per arrivare alla soluzione del giallo e, anche, per arrivare a una maggiore consapevolezza di se stessa: “Sì, Ines si troverà di fronte al proprio passato, ripercorrere la propria storia sarà fondamentale per risolvere il mistero. Saprà seguire la traccia di questa indagine anche e soprattutto grazie alla fiducia che avrà in se stessa, nelle proprie capacità e nella propria intuizione”
Grazie Raffaella, non vogliamo svelare di più. L’ombra dentro ci ha catturate: lo leggeremo e ti aspettiamo a uno dei nostri AperiReady! E, sappi, attendiamo la prossima indagine di Ines, per seguirla in una nuova avventura.
IN SINTESI 
Un viaggio nello spazio e nel tempo, un’indagine che esplora l’ombra che si annida nella psiche femminile
PER CHI 
Per tutte le donne e per tutti gli uomini che vogliono conoscerle meglio
LE SCELTE DI RAFFAELLA 
Luogo di Novara preferito: ​Parco dell’Allea
Ultimo libro letto​​​: Una rabbia semplice, Davide Longo, Einaudi
Colore preferito: ​​​Rosso
Cibo preferito: ​​​Paniscia
Mare o montagna​​​: Mare
Sogno nel cassetto​​: Fare il giro del mondo in nave
#noir #gialli #storiedidonne #ombra #dentro #thrillerpsicologici
#lago #giallidilago #giallinovaresi #autricinovaresi #NovaraNoir
#scrittricinovaresi #AssociazioneReADy #ReADyNovara
Acquisto
Il libro è a distribuzione nazionale (Messaggerie)
ed è reperibile e/o ordinabile in tutte le librerie fisiche
Inoltre, nelle principali llibrerie online e sul sito dell’editore, La Vita Felice
Edizioni La Vita Felice: https://bit.ly/3taJaR6
Amazon: https://amzn.to/3clfPwj
Libraccio: https://bit.ly/3qAdumw
IBS: https://bit.ly/2N6T1rE
 
************************************************************************************************************************************************************

Ammiro le donne come Lei. Le ammiro per la tenacia, per la loro voglia di vivere, per i progetti che sanno portare avanti, per l’esempio che sanno trasmettere. #ReADytoLead #inspirationalwoman

È un articolo del Corriere della Sera di qualche tempo fa che presenta Anna Ammirati : una veneziana Doc, ipovedente dalla nascita, che guida i turisti alla scoperta della sua città. Certo, in questi giorni date le restrizioni, non può mostrare le bellezze di Venezia, ma presto tornerà a farlo. Anna Ammirati racconta ed incanta con la sua empatia ..e laddove non riesce a descrivere perfettamente, spiega con l’aiuto degli altri sensi: olfatto e tatto, principalmente. Di Venezia, lei conosce ogni angolo e si destreggia con una memoria di ferro tra calli, campielli ed acqua alta. Perché il Buio ad Anna Ammirati non ha mai fatto paura: lo sapete che se i gabbiani volano basso, è in arrivo la pioggia a Venezia?
 
************************************************************************************************************************************************************

Vi ricordate il nostro contest fotografico di gennaio ?
Abbiamo ricevuto 85 immagini della nostra splendida città e come promesso ora diventeranno
le nostre cover mensili della pagina facebook. Grazie della vostra partecipazione ed ora ReADy, Steady, Post!
Grazie a Federica Beretta per lo scatto!
#ReADyNovara #ReADyShoot #Novara #contestfotografico #associazioneReADy

MARZO 2021 FEDERICA BERETTA

************************************************************************************************************************************************************

Buona festa a noi, ReADy girls! E buon compleanno alla nostra associazione! La scelta due anni fa non è stata casuale, ma debitamente voluta in un giorno che simbolicamente ci rappresenta: rappresenta i nostri ideali, il nostro impegno, la nostra unione #donneperledonne. È così in questo ultimo anno sono nati, nonostante le restrizioni , tanti progetti e tante interazioni, di cui siamo entusiaste.

e presto on line #ReADytoCook e #ReADytoShine
Dentro a queste voci ci siamo noi tutte: donne capaci di fare rete, di elaborare nuove idee anche nei momenti difficili, di porre domande, di proporre spunti di riflessione, di interagire, di riconoscere il bene, di supportarsi, di confrontarci.
ReADy girls, grazie perché tutto questo siete Voi, siamo Noi !
PS: Vi aspettiamo stasera alle 21.00 online 
L’occasione per insieme dare un orientamento ai nostri futuri progetti, sulla base delle vostre risposte all’indagine che abbiamo svolto a febbraio. Ma soprattutto per chiacchierare e scoprire ulteriormente i bisogni e le tante idee che insieme come Associazione vogliamo realizzare e portare avanti. E poi vi ricordate il contest fotografico ? Vi illustreremo le bellissime fotografie pervenute e che presto saranno le immagini dei nostri profili social.
Vi aspettiamo! Scriveteci a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. #joinus #savethedate #unconvetionalwomenday #beReADy

************************************************************************************************************************************************************

#ReADytoTravel #14 
Siete mai state a Procida ?
Forse l’avrete “assaporata” ne “Il postino” di Massimo Troisi o tra le pagine di “L’isola di Arturo” di Elsa Morante. È un’isola a metà tra terra e cielo e da poche settimane c’è una ragione in più per visitarla: è stata nominata Capitale italiana della Cultura 2022 sulla base di uno splendido progetto “Procida, la cultura non isola”. Merito di un fascino senza tempo di borgo marinaro e delle sue casette colorate. Poco più di trenta minuti da Napoli e vicinissima alla costa, arrivando a Procida la sensazione è quella di aver lasciato i ritmi frenetici quotidiani e di entrare in un’arcobaleno di pastelli. La “Prochyta” degli antichi, frutto dall’eruzione di quattro vulcani, nel tempo è rimasta sempre verace, ben diversa dalle vicine, affollate e mondane isole di Capri e Ischia. Qui la vita e l’economia sono uno stretto connubio col Mare.Procida 2022 ha in serbo tante iniziative che riguarderanno non solo l‘isola, con le sue bellezze e peculiarità, ma tutto il territorio flegreo e campano: ci sono 44 progetti culturali, 330 giorni di programmazione, 240 artisti, 40 opere originali, 8 spazi culturali rigenerati. Io l’ho già messa in agenda per il 2022 insieme a Stopover Viaggi ...e voi?

************************************************************************************************************************************************************

E' sabato, #ReADytoRead? #22 Per celebrare il ‘nostro mese’, il mese delle donne, dedichiamo le uscite di ReADytoRead di marzo alle scrittrici novaresi. Le abbiamo incontrate in queste settimane per chiacchierare dei loro libri e della passione per la scrittura. Prima tappa del viaggio, "Quasi Mancina" di Marta Andreoni
COMINCIA COSì
Tè caldo. L'una meno venti. Nell'animo i resti di una serata di calore. Il calore che copre le ferite. Un rumore di passi intorno a te. L’una meno venti una serata di calore e un artista. L’artista. È un acrobata. È un equilibrista. Uno spalatore di nuvole. Ama il silenzio, elogia la solitudine, gioca con le parole e conosce il loro valore. Fa in un secondo quello che non gli riesce in una settimana. Sa morire di dolore e sa morire di gioia. Regola la sua temperatura con le emozioni.
"Quasi Mancina" è il primo romanzo di Marta, appena uscito: “Ho sempre avuto l’idea di scrivere un libro e avevo in mente almeno un personaggio femminile con certe caratteristiche. Nello sviluppare la storia, i personaggi femminili sono diventati due, due personalità in contrasto”. Marta, è Ingegnere ambientale ed è Data Scientist in una azienda con base a Milano. Ha intrecciato una storia che si apre via, via, come una corolla di petali che solo alla fine svela la forma che il fiore aveva, in potenza. ”Mi ronzava in testa l’idea di come il caso guida le nostre scelte, di cosa potremmo o saremmo potuti essere se avessimo fatto un altro percorso di studi, se quella volta avessimo fatto una cosa diversa. I due personaggi, Alyson e Martina, sono in questa situazione e la lettura e i libri sono un mezzo in cui possiamo rispecchiarci e vivere tutte le vite che desideriamo”. Il libro narra di una scrittrice per caso (in realtà, è laureata in ingegneria) chiamata a scrivere una biografia e ad affrontare un avvenimento inaspettato, un filo da seguire che rivela un gioco a incastro di più storie nella storia. Due personaggi, due mani, due visioni, quella creativa e quella razionale, due emisferi che sovrintendono le nostre diverse parti. “Mi affascina l’incontro dell’anima scientifica e dell’anima artistica. Sono un ingegnere ambientale: nel libro è presente la natura, mi piace inserire nelle storie la divulgazione. Mi ispirano gli autori che hanno questo approccio. Sono stata a mia volta combattuta tra seguire il percorso in ingegneria o di studi letterari e poi ho compreso che, pur dedicandomi alla scienza, avrei sempre potuto coltivare la letteratura, le arti". Ecco, in pratica è così che è nato Quasi Mancina, giusto Marta? “Sì è così. Scrivere mi piace tantissimo come l’idea che qualcosa creata da me possa dare un contributo. Alla divulgazione scientifica, alla diffusione dei valori in cui credo, a una causa sociale. Sento che è una cosa giusta da fare” Seguendo questa visione, Marta ha scelto di donare il ricavato della vendita di Quasi Mancina alla associazione Turi Kumwe, onlus che opera in Rwanda, creata da Ilaria Buscaglia, novarese, e da Jerome Rugema, scampato al genocidio dei tutsi. Onlus con la quale Marta collabora personalmente.
Grazie Marta, leggeremo #QuasiMancina e ti aspettiamo presto a uno dei nostri AperiReady!
IN SINTESI 
Due giovani donne. Una biografia, un mistero. E un lettore che è chiamato a giocare la sua partita.
PER CHI
Per chi crede che un battito d'ali di farfalla in Brasile possa provocare un Tornado in Texas.
LE SCELTE DI MARTA
Luogo di Novara preferito
Via del Mago, dove si vede la campagna
Ultimo libro letto
Abbandonare un gatto, Haruki Murakami
Colore preferito
Blu
Cibo preferito
Pasta al pomodoro
Mare o montagna
Mare
Sogno nel cassetto
Diventare una scrittrice (ovvio, no? ndr)
📎 Acquisto in libreria
Libreria Lazzarelli, Via Fratelli Rosselli 45, Novara
Libreria La Talpa, Viale Roma 18, Novara
Punto Einaudi Novara, Via Col di Lana, 15/B, Novara
📎 Acquisto online
#quasimancina #scatoleparlanti #effettofarfalla #butterflyeffect #turikumwe_onlus #editoriaindipendente #booklover #associazioneready #readynovara

************************************************************************************************************************************************************

ReADytoWrite? #8 Vi aspettiamo questa sera sul canale IG @ready_novara dalle 20.45 alle 21.00
Appuntamento con la nostra rubrica live sulla #scrittura, per dedicare del tempo a noi stesse e #scrivere insieme il #DiarioDellaGratitudine 
Cosa vi occorre?
Un quaderno, taccuino, blocco o fogli bianchi di ogni genere abbiate in casa 
Una penna 🖊
Decidere di regalarvi un quarto d’ora 
#ReADytoWrite è curata da Consuelo Vignarelli, nostra socia fondatrice, giornalista, formatrice e founder di CosaCome
Ci vediamo dopo
#AssociazioneReADy #ReADynovara

************************************************************************************************************************************************************

 #ReADytoLead #inspirationalwoman
Perseverance è la sonda, che la sera del 18 febbraio scorso si è posata su Marte e che invierà dati per farci conoscere il pianeta rosso. Quei dati saranno analizzati da tre gruppi di ricerca, uno dei quali è guidato da una ricercatrice italiana : Teresa Fornaro, il cui compito è quello di cercare molecole organiche che possano essere considerate come indicatori di vita passata. Originaria della provincia di Napoli, Teresa Fornaro si è laureata in Chimica e nel 2016 ha conseguito un dottorato di ricerca all’Università Normale di Pisa. Segue successivamente un postdottorato a Washington, per poi tornare in Italia nel 2019 all’Inaf, Osservatorio astrofisico di Arcetri di Firenze. Nella missione Mars2020 è una dei participating scientists selezionati in risposta ad un bando della Nasa. In una sua intervista per “La Repubblica” ha evidenziato il suo contributo al progetto, ossia poter analizzare se si è sviluppata vita su Marte. Oltre a supporre che ci sia stata vita unicellulare, microbica, la ricercatrice spera di poter trovare vere e proprie molecole organiche. Di fatto Marte, secondo la sua testimonianza, 4,1 - 3,7 miliardi di anni fa, aveva condizioni favorevoli: più caldo, acqua allo stato liquido e un'atmosfera spessa. Perseverance in inglese indica la “perseveranza” nel senso della “tenacia”.
La tenacia e l’impegno di Teresa Fornaro. Congrats

************************************************************************************************************************************************************

#ReADytoTravel #13 La pandemia mi ha insegnato la pazienza, virtù ormai rara in una società tecnologica come la nostra. Ma non si tratta solo di pazienza: è uno “Slow-Life-Approach”, che credo abbia anche molti benefici! 
È così date le nuove restrizioni, programmiamo il prossimo viaggio 
Avete mai dormito sotto le stelle senza il classico sacco a pelo, bensì in strutture “alternative" pensate, progettate e ideate in modo esclusivo e dotate di un elevato livello di comfort? Si tratta di locations eco-friendly dove natura, architettura e tradizione si amalgamano alla perfezione: tende berbere, sfere-igloo, casette in legno sugli alberi, iurte o botti di legno da scegliere e provare perché lì ogni piccola cosa, il cielo di notte, l’alba, i suoni del bosco ... diventano un’esperienza inenarrabile!
https://www.equotube.it/blog/post/dormire-in-posti-originali-in-italia-la-scelta-e-enorme.html

************************************************************************************************************************************************************

#ReADytoRead? #21
COMINCIA COSì
Quando una nasce prolissa, c’è poco da fare. <Asciugare> fa parte del mio Dna: quel bisogno spasmodico di informare chiunque su fatti, aneddoti e curiosità senza che nessuno me lo abbia mai realmente chiesto. È sempre stato così, raccontare - parlare, parlare, parlare - è una necessità che sento dentro… Lodovica Comello "L’Asciugona - Cronache di gravidrammi e altalene emozionali" Sperling & Kupfer.  Lodovica Comello, conduttrice tra le più talentuose della sua generazione, firma questo libro, appena uscito, dove racconta l’esperienza di neo-mamma e del periodo della gravidanza. Condizione, quella della neo-mamma, che fornisce un ‘ottimo alibi’ per essere ancora più ‘asciugona’ del solito!
IN SINTESI
Un viaggio nella maternità inedito, ironico, contemporaneo e… multimediale (L’Asciugona è anche un podcast).
PER CHI 
Per tutte le ‘asciugone’ e per tutte le loro amiche che le ascoltano con amore, sempre, fino all’ultimo dettaglio.

************************************************************************************************************************************************************

#ReADytoRealness Barbara e Silvia ci racconteranno, attraverso lo sguardo prezioso delle donne incontrate durante questo difficile anno, le risorse e le capacità che il Femminile ha ancora una volta dimostrato nell'affrontare con autenticità e realismo la verità di questo momento storico. Sarà occasione per condividere riflessioni, vissuti ed emozioni su come noi Donne abbiamo vissuto e stiamo vivendo questa pandemia e sopratutto come si affronti la quotidianità durante essa. Aspettiamo le vostre adesioni alla nostra mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. #BeReADy #AssociazioneReADy #ReADyNovara 

************************************************************************************************************************************************************

I giovani, il nostro domani.
#ReadytoLead #futureleaders #inspirationalgirls Larissa Iapichino è una ragazza di 18 anni. È la ragazza che agli Assoluti di Ancona qualche giorno fa, nel salto in lungo atterra a 6,91 metri. E quel risultato al coperto, le vale il record del mondo junior, quello italiano assoluto - eguagliando quello della sua mamma Fiona May raggiunto a Valencia nel 1998 -, il primo posto nella lista mondiale stagionale e lo stacco del biglietto per le Olimpiadi di Tokyo. Sì, tutto in una volta. Tutto a 18 anni! Go go go, Larissa Iapichino!

************************************************************************************************************************************************************

28/02/2021 #ReADytoGreen Condividiamo questo post di Novara Green, che vuole sensibilizzare tutti noi attraverso semplici ma utilissimi consigli a ridurre la produzione di plastica e salvaguardare il nostro ambiente. Seguite la loro pagina Facebook ed Instagram poiché settimanalmente troverete una nuova indicazione per contribuire ad un mondo più verde.
#greenworld #menomicroplastiche #impegnoquotidiano #iosonoriciclona

************************************************************************************************************************************************************

27/02/2021 #ReADytoTravel #12
ReADy girls, siete ancora sotto il piumone in questa grigia domenica d’inverno? Noi siamo a Scopello con Lenturista e AmanpuriViaggi, pronte a partire per una splendida ciaspolata tra i boschi, sulla neve della Valsesia! Stay tuned perché il nostro #ReADytoTravel odierno sarà itinerante come la nostra ciaspolata e nel corso della giornata vi aggiorneremo con nuove immagini. 
#domenichealternative #viverelanatura #valsesia #neve #ReADytoTravel

************************************************************************************************************************************************************

26/02/2021 È sabato, #ReadyToRead? #20 
COMINCIA COSì Nessun organismo vivente può mantenersi a lungo sano di mente in condizioni di assoluta realtà; perfino le allodole e le cavallette sognano, a detta di alcuni. Hill House, che sana non era, si ergeva sola contro le sue colline, chiusa intorno al buio; si ergeva così da ottant’anni e avrebbe potuto continuare per altri ottanta. "Shirley Jackson - L’incubo di Hill House" (Adelphi) Un classico del cosiddetto ‘gotico’ che va ben oltre la letteratura di genere. Racconta la storia di una casa teatro di strani fenomeni, casa ove un giorno giunge la trentenne Eleanor, in cerca di una vita diversa. L’incubo di Hill House (1959) è scritto magnificamente dalla autrice icona di Stephen King, Shirley Jackson. Vissuta nella provincia americana, ha creato storie in bilico tra orrore e normalità, che tra le righe mostrano la condizione delle donne in quell’epoca.
IN SINTESI
È il contenitore (la casa) che influisce sul contenuto (gli abitanti) o sono le persone che vi approdano (il contenuto) a determinare ciò che accade in casa (il contenitore)?
PER CHI
Per chi ama riflettere da punti di vista diversi, al di là dei generi.

************************************************************************************************************************************************************

25/02/2021 ReADytoWrite? #6
Vi aspettiamo questa sera sul canale IG @ready_novara dalle 20.45 alle 21.00 Appuntamento con la nostra rubrica live sulla #scrittura, per dedicare del tempo a noi stesse e #scrivere insieme il #DiarioDellaGratitudine Cosa vi occorre? Un quaderno, taccuino, blocco o fogli bianchi di ogni genere abbiate in casa 
Una penna
Decidere di regalarvi un quarto d’ora
#ReadyToWrite è curata da Consuelo Vignarelli, nostra socia fondatrice, giornalista, formatrice e founder di CosaCome
Ci vediamo dopo
#AssociazioneReADy #ReADynovara

************************************************************************************************************************************************************

24/02/2021 #ReADytoLead #inspirationalwoman Linda Laura Sabbadini è la pioniera italiana delle statistiche per gli studi di genere, dirigente generale dell’Istat, Chair di Women20, con l’ambizione di convincere della strategicità delle raccomandazioni riguardanti la parità di genere. Lo ribadisce chiaro in una sua intervista per “Il Sole 24Ore” : “Le linee guida che indirizzano gli investimenti ad esempio, dovranno puntare all’uguaglianza di genere. Solo così l’Italia ripartirà. Servirà valutare l’impatto di genere dei progetti finanziati con le risorse del Recovery Fund. Più occupazione femminile significa un reddito di più in famiglia e meno povertà. Più nidi, di qualità e con personale specializzato, significa meno carico femminile di lavoro di cura dei bambini e più possibilità di lavorare per le donne. Più welfare di prossimità incentrato sulla cura delle persone, degli anziani, delle persone con disabilità significa meno sovraccarico di lavoro per le donne. L’obiettivo è creare le condizioni per lo sviluppo della libertà femminile nel mondo: libere di scegliere, libere di contare, libere di autodeterminarsi.” E noi siamo con lei ! 

************************************************************************************************************************************************************

23/02/2021 “C'era una volta una gatta che aveva una macchia nera sul muso e una vecchia soffitta vicino al mare con una finestra a un passo dal cielo blu. Se la chitarra suonavo la gatta faceva le fusa ed una stellina scendeva vicina vicina poi mi sorrideva e se ne tornava su” I miciotti della nostra città sono amorevolmente aiutati dall’ANAG. Conoscete Associazione Novarese Amici del Gatto - ANAG - ONLUS? Anag, insieme ad altre associazioni, si occupa di sfamare, curare e sterilizzare i numerosi gatti liberi sul territorio di Novara e di trovare una nuova amorevole sistemazione per i gatti abbandonati. Ogni giorno i volontari dedicano ai miciotti qualche ora al mattino e qualche ora al pomeriggio per la pappa, le pulizie ed ovviamente le coccole. I ruoli sono infatti molteplici: chi porta i mici alle visite, chi raccoglie fondi, chi segue i preaffidi per far sì che si possa dare il micio giusto alla persona adatta (e viceversa)☺️, chi ha amore da regalare ed è un’ottima accerezzatrice e coccolatrice! Qualcuna vuole unirsi a loro , mettendo a disposizione qualche ora del proprio tempo libero, da passare a contatto con gli amici pelosi? Bastano un paio d’ore, un giorno a settimana (sabato, domenica e festivi compresi) per dare concretamente una mano! E se invece non avete tempo da dedicare, potete anche contribuire con un semplice gesto: portare scatolette, croccantini, sabbietta per le lettiere o generi vari per le pulizie.
Per info o contatti :
📧 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
📞 3713147451

************************************************************************************************************************************************************

22/02/2021 “We rise by lifting others”, che in Italiano possiamo tradurre in “ci eleviamo, sollevando gli altri”, descrive appieno l’intento di questo splendido progetto: “Sant’Agabio: il quartiere resiliente che riscopre la bellezza del vicinato – Io faccio così #291” Un quartiere problematico che oggi è rinato e cerca, grazie all'impegno di tutti i suoi abitanti, gli enti e le associazioni che qui operano, di dar vita ad un quartiere resiliente, dove si valorizza la diversità, si aiuta chi ha bisogno e si mette in pratica l'autoproduzione, stimolando le persone a rimanere e a credere che "insieme si può fare". Da tre anni, Franco Bontadini e Stefania D'Addeo dell’Associazione Savore aggregano persone e portano avanti iniziative e progetti volti a far crescere il concetto di comunità locale, perché spesso ci dimentichiamo che al di là della porta di casa esiste un mondo fatto di persone in carne e ossa con culture e lingue diverse, tutte da scoprire! #inclusione #lanostracitta’ #insiemesiamopiuforti #insiemesipuo’ #rinascere #associazioneSavore

************************************************************************************************************************************************************

21/02/2021 ReADy girls, siete amanti del Running ?
Allora questo ReADytoTravel #11  è per voi ! Conoscete l’ANDROS TRAIL RACE? Una combinazione di sport, natura e cultura.
4 gare, 4 percorsi : 24 km - 10 km - 5 km - 1 km la gara per bambini Allenatevi con costanza e con Stopover Viaggi siate pronte a partire per la Grecia 🇬🇷. Dal 25 al 26 settembre 2021 potrete correre sulla prima isola d’Europa ad essere stata riconosciuta come uno dei #leadingqualitytrails - Best of Europe. Andros è l’isola più a Nord dell’arcipelago delle Cicladi; senz’altro tra le più belle, tra le più incontaminate e seconda per grandezza dopo Naxos. Splendide valli ricche di ulivi, aranci, limoni e viti caratterizzano l’incantevole paesaggio di quest’isola ricca di storia e fascino. Correrete lungo i sentieri, attraversando piccole gole verdi e strade che si districano tra mulini ad acqua, ponti in pietra e fontane. Sarà un’ esperienza unica. Il paesaggio naturale di Andros - a partire da Korthi Bay, da dove prende inizio la corsa -, vi affascinerà ! Stopover Viaggi #ecotravel #sportover #racer #runners #running #travel #enjoythenature

************************************************************************************************************************************************************

19/02/2021 È sabato, #ReadyToRead? #19
Buon fine settimana a tutte voi, pronte a sfogliare nuovi libri? Oggi per la nostra rubrica sulla lettura, vi proponiamo lo scritto di Marco Scardigli “Dedicato a lettori e scrittori. Scrittura su Novara, ambientata a Novara, di abitanti di Novara”. Le immagini che accompagnano il post sono le copertine dei “libri novaresi degli ultimi venti giorni”. Sono tutti e tre scritti da donne: Marta Andreoni, Jessica De Giuli, Raffaella La Villa. Ve li racconteremo nelle prossime settimane! Grazie Marco Scardigli e buone pagine a tutte!
#leggere #scrivere #lettura #libri #librialfemminile #letturaalfemminile #AssociazioneReady #ReadyNovara 

************************************************************************************************************************************************************

12/02/2021 ReADytoWrite? #5
Vi aspettiamo questa sera sul canale IG @ready_novara dalle 20.45 alle 21.00 Appuntamento con la nostra rubrica live sulla #scrittura, per dedicare del tempo a noi stesse e #scrivere insieme il #DiarioDellaGratitudine
Cosa vi occorre? Un quaderno, taccuino, blocco o fogli bianchi di ogni genere abbiate in casa
Una penna
Decidere di regalarvi un quarto d’ora
#ReadyToWrite è curata da Consuelo Vignarelli, nostra socia fondatrice, giornalista, formatrice e founder di CosaCome
Ci vediamo dopo
#AssociazioneReADy #ReADynovara

************************************************************************************************************************************************************

11/02/2021 L'11 febbraio si festeggia la giornata internazionale della “Donne nella Scienza”, istituita nel 2015 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Uniti per promuovere la piena ed equa partecipazione delle ragazze nelle scienze, in materia di istruzione, formazione, occupazione e processi decisionali. Diverse sono le iniziative promosse a riguardo, in primis la campagna #WomenInScience - di cui è valida testimone la dottoressa Laura Pandolfi, ricercatrice italiana, moglie e mamma. Laura Pandolfi, ex studentessa dell’Universita’ Milano Bicocca, è biologa cellulare presso il Policlinico San Matteo di Pavia e si è appassionata allo studio di nanoparticelle, quali nuovo sistema di delibera dei farmaci e come prospettiva terapeutica per le fibrosi polmonari. Con @lestoriedellaricerca Laura Pandolfi dimostra come essere mamma e ricercatrice siano due cose possibili e cerca di trasmettere la sua passione aiutando tutte le ragazze che hanno un’inclinazione verso la biologia e la ricerca a scoprire questo mondo ad oggi ancora a molte un po' sconosciuto. #capacita#determinazione #ricerca #donne

************************************************************************************************************************************************************

10/02/2021 Oggi la nostra #ReADytoLEAD è SANNA MIRELLA MARIN, ministro al vertice della Repubblica Finlandese e vicepresidente del Partito Socialdemocratico Finlandese (SDP). Membro del Parlamento dal 2015, nel 2019 diviene, a 34 anni, la più giovane leader del governo nella storia della Finlandia, e il capo del governo più giovane del mondo all'epoca! Laureata in Scienze dell'amministrazione presso l'Università di Tempere, Sanna ha vissuto tutto il periodo degli studi in condizioni economiche decisamente modeste, lavorando sempre come commessa per poter pagare l'università. Nella nostra giornata AGEDO (AperiReADy di stasera alle ore 21) citiamo anche questa sua notizia privata... Sanna è figlia di una coppia omogenitoriale di due splendide mamme, a cui è legatissima!!

************************************************************************************************************************************************************

10/02/2021 ReADygirls, il nostro cammino con AIED Novara - come vi avevamo preannunciato qualche settimana fa - si sta “fortificando” in un intento comune di garantire alle donne e in particolare a quelle novaresi la possibilità di accedere a visite specialistiche e servizi medici legati alla salute e alla prevenzione a prezzi contenuti (e per le socie ReADy una convenzione dedicata consultabile sul nostro sito). I tempi di attesa sono tra l’altro brevissimi e non serve prescrizione medica. Vi aspettano gentilezza e cortesia in un ambulatorio rinnovato e appena ristrutturato.
Per maggiori informazioni:
www.consultorioaiednovara.com
☎️ 0321 392388
📞 340 3751834

************************************************************************************************************************************************************

09/02/2021 #ReADytoHelp “Se non stai rendendo migliore la vita di qualcun altro, allora stai perdendo il tuo tempo" #nonnoboi
Quando guardi queste foto, non puoi non accorgerti dell’Amore che emanano Kakamega è un piccolo villaggio in Kenia, dove Lorenza Lorenza Gamoletti e Roberto Nonnoboi Roberto hanno messo le loro radici e da anni ormai aiutano i loro bimbi kenioti a costruire un futuro migliore. Pur a distanza, nell’estate del 2020, sono riusciti a realizzare un dormitorio per i ragazzi più grandi ed una sala da pranzo. Ma il loro impegno non si ferma mai e nonostante le restrizioni, che non permettono loro ora di andare personalmente la’, portano avanti progetti ed iniziative. Con 15 € l’anno puoi diventare anche tu socio sostenitore dell’associazione Nonnoboi e sostenere l’orfanotrofio di Kakamega. Per info e contatti Lorenza 339-768 2575

************************************************************************************************************************************************************

08/02/2021 #ReADytoHelp “Se non stai rendendo migliore la vita di qualcun altro, allora stai perdendo il tuo tempo" #nonnoboi Quando guardi queste foto, non puoi non accorgerti dell’Amore che emanano. Kakamega è un piccolo villaggio in Kenia, dove Lorenza e Roberto Nonnoboi hanno messo le loro radici e da anni ormai aiutano i loro bimbi kenioti a costruire un futuro migliore. Pur a distanza, nell’estate del 2020, sono riusciti a realizzare un dormitorio per i ragazzi più grandi ed una sala da pranzo. Ma il loro impegno non si ferma mai e nonostante le restrizioni, che non permettono loro ora di andare personalmente la’, portano avanti progetti ed iniziative. Con 15€ l’anno puoi diventare anche tu socio sostenitore dell’associazione Nonnoboi e sostenere l’orfanotrofio di Kakamega. Per info e contatti Lorenza 339-768 2575

************************************************************************************************************************************************************

07/02/2020 Care ReADygirls, in questo #ReADytoTravel #10  non vi proponiamo una destinazione, bensì vi vogliamo far conoscere un’organizzazione che nasce dalle sollecitazioni dell’UNWTO (United Nations World Tourism Organisation) di dedicare sempre più attenzione all'empowerment al femminile nel mondo del turismo: GRT, Gender Responsible Tourism - Donne e Turismo Responsabile. Il portale da anni raccoglie tutte le esperienze di donne che lavorano in modo etico nei viaggi e ne sono le protagoniste, non solo nella parte di gestione, ma anche e soprattutto ricoprendo ruoli dirigenziali. L’uguaglianza di genere è un componente essenziale per lo sviluppo del turismo: portare i viaggiatori “a casa delle donne” significa aiutare l’occupazione femminile e lo sviluppo globale, seguire le nuove tendenze, incrementare un mercato equo, eliminare le discriminazioni. GRT Gender Responsible Tourism - Donne e Turismo Responsabile unisce le imprenditrici che offrono un turismo di qualità e le donne che vogliono viaggiare, creando legami e sinergie, promuovendo occasioni di formazione e spingendo lo sviluppo di una rete sovranazionale. https://www.g-r-t.org/
#viaggi #ReADy #UNWTO #women #GenderEmpowerment #imprenditoriafemminile #turismosostenibile #turismoresponsabile

************************************************************************************************************************************************************

06/02/2021 È sabato, #ReADytoRead? #18 Buon fine settimana a tutte voi, pronte a sfogliare nuove pagine? Oggi per la nostra rubrica dedicata ai libri e alla lettura, vi proponiamo quattro chiacchiere con… Petra Delicado. Un appuntamento da non perdere: la presentazione del nuovo romanzo di Alicia Giménez-Bartlett. Una scrittrice culto per un personaggio culto, due donne che amiamo e che leggiamo. Appuntamento martedì, il 9, alle 18 30 sulla pagina FB di Ubik Librerie, qui tutte le informazioni -> https://www.facebook.com/events/239572660993387 Buone pagine e buone indagini a tutte #leggere #lettura #libri #ubiknovara #ubiklibrerie #sellerioeditore
#librialfemminile #letturaalfemminile #associazioneReADy #ReADynovara

************************************************************************************************************************************************************

05/02/2021 #ReADyToWrite #4 Vi aspettiamo questa sera sul canale IG @ready_novara dalle 20.45 alle 21.00. Appuntamento con la nostra rubrica live sulla #scrittura, per dedicare del tempo a noi stesse e #scrivere insieme il #DiarioDellaGratitudine  Cosa vi occorre? Un quaderno, taccuino, blocco o fogli bianchi di ogni genere abbiate in casa; Una penna; Decidere di regalarvi un quarto d’ora #associazioneready #novara

 

************************************************************************************************************************************************************

04/02/2021 Noi siamo sempre più certe che INSIEME possiamo fare tanto! Le restrizioni di questo anno hanno incentivato il supporto reciproco, la condivisione di informazioni, la solidarietà, la consapevolezza che le DONNE hanno mille risorse e sanno adattarsi, trasformarsi e superarsi. #BeReADy #ReADyNovara

************************************************************************************************************************************************************

 03/02/2021 #ReADytoLead #inspirationalwoman #storiedidonnedisuccesso
Il nostro #ReADytoLead di oggi rende omaggio alla nuova Presidente del Movimento dei Focolari: MARGARET KARRAM. Margaret ha 58 anni ed è araba, cristiana-cattolica, è nata ad Haifa e si è laureata in ebraismo all'Università ebraica di Los Angeles. Durante la sua appassionata vita ha ricoperto vari incarichi di responsabilità, collaborando in diverse commissioni per la promozione del dialogo tra le tre religioni, ha lavorato 14 anni al Consolato generale d'Italia a Gerusalemme e nel 2013 è stata insignita del premio “Mount Zion Award” per la riconciliazione, attribuitole insieme alla studiosa e ricercatrice ebrea Yisca Harani, per l'impegno nello sviluppo del dialogo tra culture e religioni diverse. Una donna forte e determinata, ma una donna di pace e di dialogo..e una donna, perché, per Statuto, la Presidente del Movimento dei Focolari deve essere sempre e solo una donna!!!

************************************************************************************************************************************************************

02/02/2021 ReADygirls, abbiano scoperto in questi giorni quanta solidarietà c’è nella nostra città e soprattutto potuto constatare che chi riceve il bene lo sa MOLTIPLICARE. Nadia è una delle ragazze dell’Associazione Down di Novara. Allegra, sorridente.. e per l’occasione ATTRICE per un grande causa! In città in ottobre sono state infatti girate alcune esterne del cortometraggio " FIGLIO DI UN DIO MINORE " e Nadia è stata una delle protagoniste. Il progetto nasce dall'Associazione Italia E 20 di Gennaro La Marca e vuole raccontare la storia di due genitori che affrontano con coraggio la quotidianità di un bimbo, affetto da una malattia rara. Protagonista principale è il cantante ed attore Cristian Tranchini sotto la direzione del Regista Gianfranco de Bartolo e con la collaborazione dello Studio di Registrazione del Maestro Gianni Gastaldo. È un progetto con una finalità importante: raccogliere fondi per Telethon affinché la ricerca possa trovare la terapia genica e correggere il difetto genetico di alcune malattie rare. Di questo cortometraggio ne è stato fatto un CD, che viene venduto a 10€ e il cui ricavato andrà interamente a Telethon. Vuoi sostenere una splendida causa ? Prenota la tua copia del CD a Carmen al 348-7752241 o al 347-3946600. Associazione Down Novara

************************************************************************************************************************************************************

01/02/2021 #ReADytoHelp
Savore "Laboratori creativi" ha un un progetto sociale bellissimo: sartoria sociale e riciclo creativo. L' obbiettivo è quello di creare un laboratorio e dare vita a un processo di empowerment di gruppo e individuale per incentivare l'integrazione e la coesione sociale dei beneficiari del progetto : le Donne. La sartoria sociale rappresenta per le partecipanti, un luogo di apprendimento, di confronto, di acquisizione di competenze tecniche, di produzione e scambio continuo di esperienze, dove una sarta professionista e persone creative metteranno a disposizione le loro competenze, utilizzando varie tecniche di cucito come il patchwork e l'upcycling. Il progetto persegue anche un obiettivo ecologico: evitare lo spreco, diminuire i rifiuti tessili e dar vita ad indumenti in disuso attraverso il “ Refashion ” che è il connubio tra il cucito e il riciclo creativo. Per realizzarlo l’associazione Savore ha necessità di: macchine da cucire, una lavatrice, banco stiro, stendino, scaffali, librerie, appendiabiti, manichino sartoriale, fili, bottoni, cerniere, in generale materiale per sartoria, tutto ciò che può essere riciclato come stoffe, scampoli, jeans, tessuti vari anche fondi di magazzino presso aziende. Per info e disponibilità di donazioni, contattare direttamente su whatsapp 3467131885 o via mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Stefania D'addeo (Vicepresidente Associazione Savore e coordinatrice del progetto), che si organizzerà per poter ritirare direttamente presso di voi.

************************************************************************************************************************************************************

31/01/2021 ReADygirls, qualcuna di voi sogna già il mare, le vacanze ed il sole ?
#ReADytoTravel #9 #Vacanzeinbarcaavela
La vacanza in barca a vela è un’emozione unica alla scoperta di baie, insenature e mari cristallini; nonché la sperimentazione del brivido del vento sulla pelle. Da subito si diventa un unico equipaggio, perché è immediata la condivisione degli spazi, la suddivisione dei compiti ed il piacere della vita in comune! Immaginate una mattina, di salire a bordo e venir accolti da uno skipper che vi augura il benvenuto. Pronti a mollare gli ormeggi, salpare e prendere il largo per i mari italiani? Seguirete la rotta ed ormeggerete in luoghi paradisiaci; potrete decidere di prendere il sole o fare un tuffo laddove il mare è più blu. Veleggiare offre un punto di vista completamente inedito rispetto ad ogni altra vacanza: vedere la terraferma dal mare è una cartolina insolita, che spesso lascia spazio a grandi sogni, alla sensazione di vivere appieno una libertà esclusiva, a quella di respirare aria pura, di lasciarsi cullare dalle onde, di sentire solo il rumore del Mare. Trovate il giusto equipaggio (scegliete una bella compagnia, minimo 8 persone) ed AmanpuriViaggi si occuperà del resto: una barca vela, uno skipper e un itinerario meraviglioso nei mari di Sardegna, Sicilia, Puglia e Toscana.

************************************************************************************************************************************************************

30/01/2021 È sabato, #ReADytoRead? #17
Buon fine settimana a tutte voi, pronte a sfogliare nuove pagine? Oggi per la nostra rubrica dedicata ai libri e alla lettura, vi proponiamo l’incontro in programma lunedì 1 febbraio alle 21 con Lucilla Giagnoni. Letture da Primo Levi nell’ambito del progetto del Comune di Novara ‘La cultura è essenziale’, un incontro organizzato dal Circolo dei lettori e dal Circolo dei lettori / Novara per la rassegna ‘Condividere la memoria. Nel cammino di Primo Levi’ e in occasione della Giornata Internazionale della Memoria.
L'incontro verrà trasmesso online sul canale YouTube di A-Novara https://youtu.be/YKQV6U9n8us Buone pagine!
#leggere #lettura #libri #memora #giornatadellamemoria #librialfemminile #letturaalfemminile #associazioneReADy #ReADynovara

************************************************************************************************************************************************************

29/01/2021 #ReADyToWrite #3 Vi aspettiamo questa sera sul canale IG @ready_novara dalle 20.45 alle 21.00
Appuntamento con la nostra rubrica live sulla #scrittura, per dedicare del tempo a noi stesse e #scrivere insieme il #DiarioDellaGratitudine  Cosa vi occorre? Un quaderno, taccuino, blocco o fogli bianchi di ogni genere abbiate in casa; Una penna; Decidere di regalarvi un quarto d’ora #associazioneready #novara

************************************************************************************************************************************************************

27/01/2021 Per non dimenticare “Una delle cose più crudeli [delle leggi razziali fasciste] fu far sentire i bambini invisibili perché in realtà io lasciai quel banco, obbligata ..io lasciai le mie compagne, ma furono pochissime, furono solo tre che si ricordarono per tutta la vita di quella compagna di banco, ma la classe non era fatta di tre, le altre non si accorsero che quel banco era vuoto “ (Liliana Segre - dall’ultima testimonianza pubblica, Rondine Cittadella della Pace, 2020). Le donne di oggi, e quindi anche noi ReADygirls, non possiamo dimenticare la sofferenza e le atrocità di un momento così buio della storia dell'umanità. Non possiamo dimenticare perché la memoria è un vaccino prezioso contro l’indifferenza. #giornatadellamemoria #pernondimenticare

************************************************************************************************************************************************************

26/01/2021 #ReADytoLead #inspirationalwomen #storiedidonnedisuccesso
Le #ReADytoLEAD di questa settimana sono ben due!!! KERSTI KALJULAID e KAJA KALLAS Abbiamo scelto oggi di parlare di un paese europeo - l'Estonia - dove sia LA Presidente, sia LA Primo Ministro sono donne ...e che donne! Laureata nel 1992 in biologia, ma con un master in Business Administration, Kersti Kaljulaid è stata una manager di successo prima di diventare consigliere economico del Primo ministro estone, poi direttore dell'azienda energetica statale e, infine, presidente del consiglio di amministrazione dell'Università di Tartu. Dal 2016 è la prima Capo di Stato donna dell'Estonia ed è anche la più giovane persona ad occupare quel ruolo, poiché ha 46 anni.
E, dal 13 Gennaio, l'Estonia ha anche un Primo Ministro donna: Kaja Kallas, anche lei con un CV invidiabile: avvocato nel settore del diritto europeo e dell'antitrust, ex presidente della commissione affari economici, europarlamentare e membro della commissione per l'industria, la ricerca e l'energia, ha lavorato anche nel gruppo che si dedica alla robotica e all'intelligenza artificiale. 
Insomma.....#ReADytoLEAD a pieni voti!

************************************************************************************************************************************************************

24/01/2021 Care ReADygirls, giornata splendida oggi! Quindi in attesa di ritornare area gialla, sto pianificando un’esperienza outdoor, che mi consenta di respirare aria fresca, di godermi la natura e di ammirare splendidi panorami. Pronte per il Trekking di Lenturista: "Da Lago a Lago"#ReADytoTravel #8  #Mergozzo-Verbania
Distanza approssimativa: 14 km
Dislivello in salita: mt 330
Dislivello in discesa: mt 250
Zaino in spalla e partenza dallo splendido paese di Mergozzo - che giace sulle rive dell’omonimo lago - attraverso un sentiero, che sale lungo la sponda orientale del Montorfano. Il Montorfano è un piccolo monte solitario ricco di storia legata all’attività delle cave (granito di Mergozzo e di Montorfano) e ricco di manufatti militari della prima guerra. Dal Montorfano, si riprende in direzione Riserva Naturale di Fondotoce e si passeggia lungo la foce del Toce per arrivare ai piedi del Monterosso una piccola altura dietro Verbania, ora ricoperta di boschi ma un tempo completamente coltivata a alberi da frutto per la sua perfetta esposizione al sole. Per una vista mozzafiato sul Lago Maggiore, il Trekking prosegue su un comodo sentiero tra i boschi fino a raggiungere l’antico abitato di Cavandone (alt. 455 mt). E dopo la salita, comincia la discesa verso Verbania. Nella frazione di Suna, oltre ad una sosta sulla riva del Lago ci aspetta una buona cena ed un meritato riposo. 
#Trekkingtour #enjoythenature #outdooractivities #sightseeing #greenpower #ReADytoTravel

************************************************************************************************************************************************************

23/01/2021 READY, STEADY, SHOOT ! Contest fotografico che ha come oggetto una rassegna di scatti della nostra bella Novara! Dal 23/01 al 31/01 sarà possibile inviare le vostre foto per la selezione. Chiediamo scatti esclusivamente in orizzontale e di autrici donne, perché i migliori diventeranno le nostre cover mensili della pagina facebook! Basta inviare la foto via whatsapp al 3454493856, indicando il vostro nome e cognome (che verrà indicato nella didascalia) e, eventualmente, il vostro riferimento Facebook, se avete piacere di essere taggate!

************************************************************************************************************************************************************

23/01/2021 È sabato, #ReadyToRead? #16
Buon fine settimana a tutte voi, pronte a sfogliare nuove pagine? Oggi per la nostra rubrica dedicata ai libri e alla lettura, vi proponiamo la presentazione di 'Parla piano se parli d'amore', di e con Simona Arrigoni, edito da Interlinea Edizioni
Appuntamento venerdì 29, alle ore 18, sul canale YouTube di A-Novara nell'ambito della rassegna 'Novara si racconta' promossa dal Circolo dei lettori / Novara in occasione della celebrazione di San Gaudenzio

************************************************************************************************************************************************************

22/01/2021 #ReADytowrite #2 Buon San Gaudenzio a tutte voi, vi aspettiamo questa sera per una #ReADyExperience da condividere. Appuntamento dalle 20.45 alle 21.00 con la nostra prima rubrica live che abbiamo inaugurato venerdì
Ci troviamo sul canale Instagram ready_novara in diretta, per dedicare del tempo a noi stesse scrivendo insieme il #DiarioDellaGratitudine  Cosa vi occorre?  Un quaderno, taccuino, blocco o fogli bianchi di ogni genere abbiate in casa. Una penna. Decidere di regalarvi un quarto d’ora. #ReADyToWrite è curata da @consuelovignarelli, nostra socia fondatrice.

************************************************************************************************************************************************************

19/01/2021 #ReADytoLead #inspirationalwoman #storiedidonne
La nostra #ReADytoLEAD di oggi è, senza alcun dubbio, LEI: KAMALA HARRIS Nel giorno del suo insediamento, prima donna Vicepresidente, dopo ben 48 precedenti vicepresidenti uomini, non potevamo che scegliere LEI! Nata da padre giamaicano e madre di origini indiane, c’è chi l’ha definita la Obama al femminile. Ma Harris non ha bisogno di paragoni. Laureata con il massimo dei voti in legge alla Howard University, è stata eletta procuratrice generale della California, ruolo che ha ricoperto fino al 2016.  Da qui, un escalation continua di successi, fino a diventare, per ora, la prima Vicepresidente Americana, ma... Chissà!

************************************************************************************************************************************************************

17/01/2021 ReADygirls, queste sono le coccole, che ogni tanto bisogna concedersi #ReADytoTravel #7 #Vengoaprendertistasera
Vi ricordate il fascino di Marcello Mastroianni in “La dolce vita” ? Ecco oggi ritorniamo a quegli anni .. La dolce vita ☺️ al volante di una spider d’epoca. È l’elegante Italianstyle 🇮🇹, quello che contraddistingue l’organizzazione di questi viaggi. È un’Italia fascinosa, accattivante ed esclusiva. Gli itinerari sono molteplici, ma io ho programmato quello che da Firenze porta a Greve in Chianti e consente di percorrere strade sinuose tra le splendide colline chiantigiane. Il tour giornaliero inizia in città con un breve percorso lungo il fiume Arno per arrivare a Piazzale Michelangelo, spettacolare terrazza e prima sosta per ammirare il panorama e scattare splendide foto. Il tragitto prosegue in direzione di Impruneta per visitare una antica fornace in cui vengono realizzati prodotti in terracotta, e di lì ci si rimette in marcia lungo la via Chiantigiana, costeggiando distese di uliveti, colline drappeggiate di vigne, filari di cipressi e borghi medievali. Si attraversa Panzano per poi giungere a Greve in Chianti. Qui oltre ad ammirare la cittadina, prima del rientro a Firenze e della riconsegna dell’auto al garage, ci si gode uno snack ed un buon caffè. We love Italy ! E non c’è cosa migliore che godersi l’avventura al volante di una scintillante auto italiana degli anni 60’ e 70’. Chiedete a Stopover Viaggi  #moveon #stopoveritalianstyle #spider #ladolcevita #loveitaly #drive #tour #travelgram #travelitaly #travelbycar

************************************************************************************************************************************************************

16/01/2021 È sabato, #ReADyToRead?  #15
COMINCIA COSI' "Da bambina, le mie aspirazioni erano semplici. Volevo un cane. Volevo una casa con la scala interna, due piani per una famiglia. Volevo, per qualche motivo, una station wagon a cinque porte. Invece della Buick a due che rappresentava l’orgoglio e la gioia di mio padre. Dicevo che avrei fatto la pediatra. Perché? Perché mi piaceva avere a che fare con i bambini, e imparai presto che agli adulti faceva piacere sentirselo dire."  Michelle Obama - Becoming. La mia storia (Garzanti)

La storia della già First Lady Usa narrata in prima persona. Dalle origini alla Casa Bianca, dalla popolarità alle critiche, dalla sfida di vivere una vita autentica agli ideali che hanno ispirato milioni di persone

************************************************************************************************************************************************************

15/01/2021 #ReadyToWrite? Pronte per questa sera? Per condividere una nuova esperienza ReADdy, tutte insieme? Appuntamento dalle 20.45 alle 21.00 con la nostra prima rubrica live, in diretta qui su Instagram per dedicare del tempo a noi stesse scrivendo Scrivere cosa? Lo scopriremo tra poco. Cosa vi serve? Un quaderno, taccuino, blocco o fogli bianchi di ogni genere abbiate in casa. Una penna. Decidere di regalarvi un quarto d’ora. ReADyToWrite è curata da @consuelovignarelli, nostra socia fondatrice. #ReADyToWrite #AssociazioneReADy #AssociazioneReADyNovara

************************************************************************************************************************************************************


14/01/2021 #AperiReADy Quando abbiamo incontrato Tiziana Fiorani alla fine del 2019, l’empatia è stata immediata! Allora nella sede AIED Novara Sportello donna antiviolenza AIED in via Magnani Ricotti, eravamo state invitate al loro aperitivo. ReADy era nel suo primo anno di vita, alla ricerca di sinergie con altre associazioni del territorio novarese che destinano il loro impegno verso le donne.  ReADy nasce come associazione che vuole promuovere una rete solidale tra donne, capaci di supportarsi, di confrontarsi e di crescere insieme. Il concetto sinteticamente è esprimibile con #donneperledonne. Tiziana ed la sezione novarese di AIED incarnano appieno tutto questo. E il nostro AperiReADy ce l’ha nuovamente confermato. Ci piace la loro determinazione a voler aiutare altre donne, a cercare risorse, creare progetti, elaborare iniziative quotidiane. Il loro aiuto con il consultorio e con lo sportello contro la violenza sulle donne è immenso. E come ci è stato raccontato ieri, è accresciuto in questo periodo di pandemia.
ReADy ha gettato le basi per un nuovo cammino insieme, perché vogliamo che la realtà di AIED Novara (Tiziana ed il suo splendido team) sia sempre più conosciuta da altre mamme, da altre figlie, da tante altre donne novaresi.

************************************************************************************************************************************************************

13/01/2021  La nostra #ReADytoLead di oggi è una scienziata italiana: ANNA GRASSELLINO. #ReADytoLead #inspirationalwoman #storiedidonne Anna Grassellino ha 39 anni, è siciliana, è una delle scienziate più importanti al mondo ed è stata appena votata come donna "D" dell'anno. La sua è una storia di studio, costanza e perseveranza cominciata venticinque anni fa nel liceo della sua città, dove si diploma con lode. Poi la laurea in Ingegneria elettronica a Pisa e, infine, l'incontro che cambierà la sua vita, Nigel Lockyer, forse il fisico delle particelle sperimentali più importante al mondo. Dopo essersi trasferita negli States, inizia a lavorare sulla tecnologia a radiofrequenza superconduttiva, in un ambiente straordinario in cui i pregiudizi di genere sono una rarità e le donne possono far carriera. E carriera la fa eccome! Brucia tutte le tappe, successi che arrivano uno dietro l'altro, fino ad essere premiata dal Presidente Obama con il "Presidential Early Career Award for Scientists and Engineers", il massimo riconoscimento del governo Usa ai giovani professionisti della ricerca scientifica. A fine agosto dello scorso anno, il coronamento di un'intera carriera: il governo americano la sceglie per guidare il Superconducting Quantum Materials and Systems Center di Chicago, affidandole, a neppure 40 anni, 115 milioni di dollari da gestire e 200 scienziati da coordinare.
E tutto questo, diciamolo, lo ha ottenuto riuscendo anche a diventare madre di tre figli... chapeau!

************************************************************************************************************************************************************

10/01/2021 #ReADytoTravel #6
Inutile dirvi ReADygirls, che ho molta nostalgia di montagne innevate e di un paio di sci ai piedi. Questo sarebbe stato il periodo ideale! In questi giorni ho di fatto scoperto qualcosa di nuovo a riguardo : lo Ski Safari e sarà la nostra prossima avventura (... appena possibile ☺️).Se vi piace lo sci e avete voglia di nuove esperienze, lo Ski Safari è l'occasione perfetta per voi: consente di divertirsi sciando per ore sulle migliori piste di una o più località, o comprensori vicini tra loro. E dopo una giornata di sci, puro e semplice, è previsto il pernottamento in baite e rifugi ad alta quota o in alberghi a valle, dove gustare piatti tipici locali o ricaricare le batterie in apposite aree dedicate al wellness. Un’esperienza tailor-made, modellata sulle vostre esigenze, sulla base dei vostri desideri e della vostra capacità/livello. Maestri di sci, guide alpine e tour operators organizzano ogni dettaglio. Tra l’altro sono ormai tante le località delle nostre splendide Alpi che offrono questi servizi .. e quindi diventa difficile scegliere.
Ulteriori info sulla pagina di EquoTube oppure al link https://www.equotube.it/blog/post/ski-safari-in-italia-il-non-plus-ultra-per-chi-ama-sciare.html

************************************************************************************************************************************************************

09/01/2021 Da questa settimana la nostra rubrica dedicata alla lettura al femminile trasloca da venerdì a sabato. Vi ricordiamo tutti gli appuntamenti sui canali ReADy
Mercoledì / #ReADyToLead
Storie di donne che ci ispirano
Venerdì / #ReADytoWrite
Scriviamo insieme
Sabato / #ReADyToRead
Protagoniste e autrici
Domenica / #ReADyToTravel
Viaggiare come piace a noi
Cosa vi piacerebbe aggiungere, per gli altri giorni?
Nel mentre… è sabato, #ReADyToRead? #14
COMINCIA COSi' "Maggio ad Ayemenem è un mese caldo, meditabondo. Le giornate sono lunghe e umide. Il fiume si ritira e corvi neri si rimpinzano di manghi lucidi sugli alberi verdepolvere, immobili. Maturano le banane rosse. Si spaccano i frutti dell’albero del pane" Arundathi Roy - Il dio delle piccole cose (Tea). Siamo in India. Una donna dell’alta società divorzia dal marito, alcolista e violento, e perde ogni diritto. Una storia sulla forza dell’amore e sulla meraviglia delle piccole cose di ogni giorno
.
IN SINTESI Un successo letterario mondiale che ha consacrato la sua autrice. Un classico contemporaneo
PER CHI  Per chi non l’ha mai letto -> da leggere e per chi l’ha letto -> da rileggere

************************************************************************************************************************************************************

08/01/2021 #ReADyToWrite? Pronte a condividere una nuova esperienza ReADy, tutte insieme?  Oggi inauguriamo un’altra delle nostre rubriche. Dopo #ReADyToRead (che trasloca da venerdì a sabato, #ReADyToTravel (domenica) e #ReADyToLead (mercoledì) parte la nostra prima rubrica live! Ogni venerdì sera, dalle 9 meno un quarto alle 9, una diretta sul nostro canale Instagram per condividere l’inizio del week end, dedicare del tempo a noi stesse e... scrivere. Scrivere cosa? Lo scopriremo la prossima settimana, intanto preparatevi. Cosa vi serve? Un quaderno. Una penna. Segnare in agenda. Decidere di regalarvi un quarto d’ora. 
ReadyToWrite è curata da @consuelo vignarelli, nostra socia fondatrice e founder di CosaCome Corsi & Coaching 
Avete una settimana di tempo per organizzarvi, ok? 

************************************************************************************************************************************************************

03/01/2021 Oggi lasciatevi incuriosire dai racconti di Rosella e della sua Tanzania... affascinanti !
#ReADytoTravel #5 #Tanzania #Selous
La Riserva di Selous oggi chiamata Njerere National Park è situata nel Sud Est della Tanzania, in una parte remota e poco visitata del Paese, è una delle più grandi riserve faunistiche del mondo e copre circa il 5% della superficie totale della Tanzania. La Riserva di Selous è rimasta una gemma intatta, paradiso delle biodiversità. Il Boat Safari sul fiume Rufiji fra ippopotami, coccodrilli e uccelli variopinti è qualcosa di unico, che ti si imprime indelebilmente nei ricordi e chi ti porta quella nostalgia comunemente chiamata “Mal d’Africa”. Definirlo a parole e’ un po’ complicato, ma Rosella mi rammenta un passo tratto dal libro "Mal d'Africa " di Angelo Ferrari e Raffaele Masto che ne rappresenta l'essenza: " Gli africani sanno resistere e sperare e, anche in condizioni estreme, sanno divertirsi e essere solidali, ricreando una condizione di "normalità" con una capacità di adattamento che società appagate come la nostra non sono più in grado di fare. E' una capacità degli africani questa, che mi ha sempre affascinato e, più che nei politici, nei leader guerriglieri o nei presidenti è visibile nella gente comune. " Fare un safari a Selous significa andare alla scoperta degli animali e degli ambienti della Tanzania, esplorando territori protetti immensi, inalterati e poco conosciuti, fuori dai circuiti turistici tradizionali. La ricchezza faunistica è immensa. Rispetto ai parchi del nord a Selous in più si possono osservare, assenti nella Tanzania settentrionale, il licaone, l'antilope nera e roana, il kudu maggiore e l'endemico colobo di Iringa. L'ecosistema Selous - Mikumi rappresenta forse l'ultimo baluardo dove la vita della fauna africana si svolge nei luoghi e nei tempi assegnati. Akuna Matata Karibu Tanzania. Grazie a Rosella Zaituni Safaris per questo “viaggio” ed i suoi consigli. Questo e molto altro sul sito : https://www.zaitunisafaris.com

************************************************************************************************************************************************************

01/01/2021 Vi auguriamo buona serata e, di nuovo, buon Nuovo Anno e vi ricordiamo che... è venerdì, #ReadyToRead?  #13
COMINCIA COSì "La tana dei pirati. Una tigre in un angolo, un elefante nell’altro; spade bizzarre dalle lame curve appese alle pareti; tappeti per terra e, nell’aria, odore di liquori misto a incenso." (Marco Scardigli ) "Tina e il mistero dei pirati di città" @Interlinea Il nostro amatissimo vicecommissario torna per sfidare misteriosi salgariani figuri nella Novara del Primo Novecento. Tra sartoria Michelina, Prefettura, Casa Arnaud (nel libro trovate una speciale cartina) Marchini indaga. Tina è al suo fianco. Insomma, pagina dopo pagina ci sentiamo di nuovo a casa.  

IN SINTESI È il libro che abbiamo scelto per aprire l’anno. Sì, certo, perché la nostra città è protagonista; sì, certo, perché siamo super-fan dell’autore; soprattutto perché sentiamo proprio che Tina è una di noi.
PER CHI  Per chi sceglie di cominciare l’Anno trascorrendo qualche giorno alla Pensione Celeste

************************************************************************************************************************************************************

29/12/2020 Anno nuovo ... La data di scadenza della vostra tessera associativa e’ superata ? Ecco le modalità per il rinnovo. Potete procedere con un bonifico di 20€ e inviarci una mail di conferma. Vi risponderemo inviando una tessera virtuale (considerato il momento). Ed alla prima occasione in cui sarà possibile ritrovarci, faremo seguito alla consegna delle tessere reali #thankstobeReADy #donneperledonne #insiemesipuo’

2020 rinnovotesseramento

************************************************************************************************************************************************************

27/12/2020 In questi giorni di festa, non vogliamo perdere le “buone abitudini” ed abbiamo realizzato il connubio di #ReADytoRead #12 & #ReADytoTravel #4 Oggi viaggiano attraverso le pagine di un libro, facendoci trasportare da Manuela Bolchini e Iaia Pedemonte con la recente edizione di “La nuova guida delle libere viaggiatrici” (Edizioni Altreconomia) di Manuela Bolchini e Iaia Pedemonte. 
COMINCIA COSÌ : Bentornate libere viaggiatrici! In questa nuova guida "inventiamo" degli itinerari inediti che vi porteranno da un'esperienza all'altra, grazie a donne che conoscono il loro territorio e che ve ne presenteranno altre che si impegnano quotidianamente per valorizzarlo. Qualche esempio? Debbie ha disegnato un itinerario in esclusiva per noi per conoscere le fantastiche isole della Nuova Zelanda, abitate da ancora più fantastiche aborigene. Federica ci ha descritto i cammini a piedi meno conosciuti del Sud Italia. 
IN SINTESI : Visitiamo alcuni dei posti più belli del mondo, ma li scegliamo a patto che vi sia un background culturale che premia le donne. Un po' come dire: boicottiamo i viaggi dove la parità non è di casa (numero 5 tra gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite).
PER CHI: Una guida per tutte le donne che amano viaggiare in ogni stagione, libere e sicure, da sole o in compagnia. 50 "avventure umane", cammini e percorsi ciclabili nella natura e nelle città d'arte, raffinati itinerari artistici e culturali, soggiorni enogastronomici e workshop di tecniche ancestrali .. ma soprattutto l'ospitalità delle comunità locali e lo straordinario "capitale umano" femminile del turismo responsabile!

************************************************************************************************************************************************************

27/12/2020 L'Inspirational Woman di questo #ReADytoLEAD è una scienziata, o meglio, addirittura una tra gli 11 scienziati emergenti migliori al mondo secondo "Nature": SILVIA MARCHESAN. Professore associato al Dipartimento di Scienze chimiche e farmaceutiche dell’Università di Trieste, Silvia ha oggi 40 anni e ha compiuto ricerche nei laboratori della CSIRO - il CNR australiano - e prima all’Università di Edimburgo, a Helsinki e a Londra. Nel 2017 ha vinto la medaglia Vittorio Erspamer per la sua ricerca sui peptidi e nel 2018 le è stata conferita la Medaglia con il sigillo regionale del Friuli-Venezia-Giulia e ha vinto una prestigiosa borsa per la conferenza di Buergenstock sulla stereochimica in Svizzera. Tra le altre cose, ha ideato uno speciale idrogel biocompatibile (quindi ben tollerato dai tessuti dell’organismo) e con proprietà antimicrobiche, ovvero il suo idrogel può trasportare farmaci in alcune zone dell’organismo individuate come obiettivi e fungere da sostegno ai tessuti organici in via di guarigione dopo una lesione. La sua ricerca sulle superstrutture è descritta nel suo sito web www.marchesanlab.com Dal canto nostro, oltre a congratularci con Silvia Marchesan per i risultati raggiunti, ci auguriamo che, in un futuro sempre più prossimo, non sia più così raro veder riconosciuto e valorizzato il lavoro dei nostri ricercatori e delle nostre ricercatrici.
#ReADytoLead #inspirationalwoman #storiedidonne

************************************************************************************************************************************************************

20/12/2020  ReADy girls, #ReADytoTravel #3 oggi ci porterà alla scoperta di ..? Il Lago d'Orta e l’Anello Azzurro. Qualcuno penserà "scontato".. niente affatto ! Nel territorio del Cusio (altro nome del lago) si districa una fitta rete di sentieri. Vi presentiamo l'Anello Azzurro: il trekking che ci consente di fare il giro completo del Lago e di scoprire borghi e scorci panoramici incantevoli. Il consiglio odierno è di Emanuele Lenturista, specializzato in viaggi "SLOW", alla riscoperta dei nostri territori. L'Anello Azzurro del Lago d'Orta è un itinerario di 3 tappe attorno al Lago d'Orta. La prima Tappa parte dalla Stazione di Orta Miasino e passando lungo il Lago si arriva dopo circa 14 km a Pella (e nella stagione estiva ci si può fermare a fare un bel bagno rigenerante nell'acqua fresca e limpidissima del Lago al lido di Gozzano o poco prima di Pella nella frazione Prarolo). La seconda Tappa parte da Pella con arrivo ad Omegna, salendo fino a Ronco superiore dove si può godere di una bellissima vista del Lago dall'alto. L'ultima Tappa parte da Omegna con destinazione finale Orta, i primi chilometri su asfalto lungo la ferrovia finiscono presto per trasformarsi in sentiero che porta a passare per alcuni borghi affascinanti come Borca, Carcegna, Miasino ed alcuni tratti di bosco con scorci sul Lago mozzafiato. Un trekking bellissimo e non troppo impegnativo (basta poco allenamento), che mescola paesaggi meravigliosi a piccoli borghi con tanta storia da scoprire! 

************************************************************************************************************************************************************

18/12/2020 È venerdì, #ReadyToRead? #11 Comincia così: Strada di Asmara, fuori città, bianca di sole e di polvere. Caldo africano faticoso e sonnolento. Tre italiani seduti sui gradini fuori dalla porta di un villino, ridono sguaiatamente. Si direbbero ufficiali del Regio Esercito. Marco Scardigli, "Celestina. Il mistero del volto dipinto" - Interlinea Mondadori Marchini indaga, il capitano Stoffel lo affianca. Una coppia di detective come nella migliore tradizione gialla. Il mistero da districare, il caso da risolvere è l’assassinio della Celestina, morta con il volto tutto dipinto di nero. A trasformare il duo di investigatori in un trio, arriverà Ernestina: e qui ci fermiamo che non vogliamo svelare di più

IN SINTESI: 350 pagine che quando cominci vai avanti fino alla fine, attraversando la Novara del primo Novecento.
PER CHI Per chi vorrebbe trasferirsi alla Pensione Celeste. Da regalare a Natale alle amiche

************************************************************************************************************************************************************

18/12/2020  Siamo così orgogliose di Barbara Bonansea: nella squadre delle 11 migliori calciatrici al mondo per la FIFA
#TheBest #World11 #FIFAFootballAwards  #Azzurre 🇮🇹 #VivoAzzurro

************************************************************************************************************************************************************

17/12/2020 Oggi #ReADytoLEAD vi presenta un'altra impareggiabile Inspirational Women, nonché un'altra giovane talentuosissima imprenditrice sociale: ANNA FISCALE. Anna ha fondato il suo "Quid" - brand di moda sostenibile - a soli 25 anni, creando questa cooperativa sociale che oggi dà lavoro a oltre 120 donne in situazioni di svantaggio.  Quid affronta, dunque, sia la questione del cambiamento climatico, adoperandosi per una moda più sostenibile e rispettosa dell'ambiente, sia la questione sociale, includendo nel suo organico esclusivamente donne e, soprattutto, esclusivamente donne in stato di bisogno; tra le dipendenti di Quid vi sono donne vittime di violenza o di tratta, donne con disabilità.  Laureata in Economia e Commercio all’Università di Verona, Anna ha poi proseguito gli studi ottenendo la doppia laurea in Management delle relazioni internazionali all’Università Bocconi di Milano e un master in Scienze Politiche all’Università Sciences-Po di Parigi: «Prendiamo le rimanenze di tessuto che le grandi aziende hanno nei loro magazzini: è materiale che magari hanno prodotto in eccesso, ma non per questo sono scarti. Spesso si tratta anzi di tessuti di grande pregio, che ci vengono venduti a prezzi molto vantaggiosi o addirittura donati. Disegnamo poi noi i modelli di abiti e accessori e li vendiamo nei cinque punti vendita che abbiamo nel nord Italia, oppure negli oltre 50 multibrand che distribuiscono i nostri prodotti». Anna ha una grande ambizione: diventare il punto di riferimento della moda etica italiana. #ReADytoLEAD #inspiratipnalwomen #socialentrepreneurship

************************************************************************************************************************************************************

Rispondi al nostro sondaggio online https://it.surveymonkey.com/r/RHJ6YRQ 

************************************************************************************************************************************************************

Martedì 26 Maggio abbiamo parlato del rapporto con le banche, spiegando in particolare il funzionamento dei finanziamenti alle PMI previsti dal Decreto Liquidità.

banca

 **********************************************************************************************************************************************************************************

Come sapete ha preso avvio il progetto ReADytohelp e nelle scorse settimane siamo riuscite a spedire tre pallets di aiuti con destinazione i campi profughi di Moria.

La cosa più nobile è aver ricevuto tanto  da parte di tante persone.

Così abbiamo pensato di chiedere il vostro aiuto e concretizzare un progetto più ampio: cerchiamo persone disponibili a esser punto di riferimento per la raccolta.
ReADy fornirà alle stesse un box di cartone e una volta pronto lo passerà a raccogliere.

Volete far parte di un questo progetto? Scriveteci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Nell’oggetto della vostra mail indicate “ReADytohelp”, lasciateci in aggiunta un vostro recapito telefonico e sarete ricontatati presto. #BeReADy #ReADyeffect #AssociazioneReADy

Cosa raccogliamo?
- vestiti per bambini di ogni età
- vestiti uomo e donna PRATICI E FUNZIONALI
- scarpe bimbi, uomo, donna
- biancheria intima possibilmente NUOVA
- coperte, sacchi a pelo, lenzuola, asciugamani
- pentole, fornelletti per cucinare, stufette per scaldarsi
- giocattoli
- alimenti non freschi e a lunga conservazione
- medicinali

Progetto #ReADytohelp

Readytohelp

*********************************************************************************************************************